NBA Recap Inside. Murray tiene in vita Denver, dilagano i Clippers in gara-5

NBA Recap Inside. Murray tiene in vita Denver, dilagano i Clippers in gara-5

Il riassunto delle due gare della notte che hanno aperto il programma di gara-5 del primo turno playoff

di Alessandro Elia

Gli Utah Jazz falliscono il primo match ball con i Denver Nuggets che restano in vita accorciando le distanze sul 3-2. Dopo la beffa a fil di sirena di gara-4, i Clippers decidono di fare sul serio mettendo alle corde i Dallas Mavericks e portandosi così in vantaggio.

Un parziale di 35-21 nel quarto periodo decide gara-5 tra Denver e Utah con i Nuggets che rimangono nella serie grazie ai 42 punti di Jamal Murray, di cui 33  arrivati nel 2°tempo, e ai 31 di Nikola Jokic. Dopo i 50 di gara-3, Murray chiude con con 17/26 dal campo, 4/8 da tre punti e 4/4 ai tiri liberi. Il canadese è il secondo giocatore con Michael Jordan, dal 1976, a segnare più di 40 punti in una gara dei playoff dopo averne realizzati 50 nell’uscita precedente. Diventa anche il giocatore dei Nuggets che ha realizzato più punti in due gare consecutive dei playoff superando  ampiamente Carmelo Anthony (74). Fondamentale anche l’apporto di Nikola Jokic che ha finito con 12/19 al tiro e 7/11 da oltre l’arco dei tre punti compresa la tripla che nel finale ha messo definitivamente il punto del 3-2 per Denver nella serie. Utah ha avuto poco altro oltre al solito Donovan Mitchell (30 punti con 12/23 dal campo e 4/8 da tre). Doppia-doppia per Gobert. 17 per Conley.

Primo tempo chiuso sul 76-52 e gara-5 decisa già a metà gara dai Los Angeles Clippers che spazzano via i Mavs prendendosi vantaggio e inerzia della serie. La squadra di Rivers parte subito fortissimo (22-41 al 12′) e i texani sono già al tappeto. Finalmente in evidenza Paul George che segna 35 punti (12/18 al tiro, 4/8 da tre  7/7 dalla lunetta) e torna a incidere sull’economia della sua squadra. Cifre analoghe per Kawhi Leonard (12/19, 2/4 e 6/11 dalla linea del tiro libero) che termina la partita a quota 32. Per la 4a volta di fila l’ex Raptor segna più di 30 punti eguagliando la striscia più lunga della sua carriera nei playoff. Per Leonard questa è stata anche la 22a partita dei playoff con almeno 30 punti sul proprio box score. E’ il 4°giocatore all time a riuscirci. I 35 di Paul George vengono segnati in 25′. L’ex Indiana diventa così l’unico giocatore a realizzare così tanti punti in questo lasso di tempo dal 1954, cioè dall’introduzione dei 24″.  Dallas, senza Porzingis, non è riuscita a ripetere l’impresa di gara-4. Doncic ha messo 22 punti tirando con un 6/17 dal campo e appena 1/6 da tre punti. Ma per resistere a questi Clippers ci sarebbe voluto ben altro.

UTAH JAZZ-DENVER NUGGETS 107-117 (serie 3-2)
UTA: D.Mitchell 30, M.Conley 17, J.Clarkson 17, J.Ingles 13, R.Gobert 11pts-12reb
DEN: J.Murray 42, N.Jokic 31, M.Porter Jr. 15, J.Grant 13

DALLAS MAVERICKS-LOS ANGELES CLIPPERS 111-154 (serie 2-3)
DAL: L.Doncic 22, T.Hardaway Jr.19, T.Burke 15, D.Wright 15, M.Kleber 12
LAC: P.George 35, K.Leonard 32, M.Harrell 19pts-11reb, L.Shamet 11, R.Jackson 11

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy