NBA Recap Point: Belinelli ci prova, ma non basta. Tornano a vincere Bucks, Nets, Jazz e Cavs

0

www.nydailynews.com Memphis Grizzlies – Brooklyn Nets 88-97 I Grizzlies si presentano alla sfida del FedEx Forum contro i Nets senza Zach Randolph, oltre a Gasol fuori a tempo indeterminato, e vengono battuti a domicilio dalla squadra di Kidd, che torna così alla vittoria. I Nets provano subito ad allungare a tra la fine del primo quarto e l’inizio del secondo riuscendo a creare un vantaggio di oltre 14 punti grazie ad una serie di triple di Joe Johnson. I Grizzlies provano a rientrare con Tony Allen e Pondexter fino al meno uno a 9 minuti dalla fine ma a quel punto Garnett e Lopez, sfruttano le assenze dei due lunghi titolari dei Grizzlies e riescono a produrre il parziale decisivo che consegna la vittoria ai Nets. Memphis Grizzlies: Pondexter 22, Conley 16, Allen 13 Brooklyn Nets: Johnson 26, Blatche 21, Lopez 20 Dallas Mavericks – Minnesota Timberwolves 106-112 La sfida tra due dei migliori realizzatori della lega la vince Kevin Love. Infatti non bastano a Dallas i 23 punti di Nowitzki per avere la meglio sui Timberwolves. Minnesota controlla la partita nella prima frazione arrivando ad accumulare un vantaggio anche in doppia cifra ma sul finire del secondo quarto i. Mavericks fanno intravedere qualche segno di risveglio e riescono a chiudere all’intervallo lungo sotto di sette grazie ad un canestro di Nowitzki sulla sirena. Al rientro in campo Dallas continua da dove aveva lasciato e riporta la partita in equilibrio, mettendo la testa avanti grazie ad una tripla di Monta Ellis. Lo svantaggio però sveglia Rubio e compagni che tornano avanti e con due triple consecutive di Martin e Love suggellano la vittoria finale. Dallas Mavericks: Ellis 26, Nowitzki 23, Dalembert 12 Minnesota Timberwolves: Martin 27, Love 21, Pekovic 21 Milwaukee Bucks – Boston Celtics 92-85 Tornano alla vittoria sul parquet amico dopo nove sconfitte consecutive i Milwaukee Bucks. Partono forte i Celtics che nel primo quarto riescono a trovare un buon vantaggio e danno la sensazione di avere la partita in mano, ma al rientro in campo dopo il primo quarto i Bucks cambiano marcia e con un importante parziale mettonon la testa avanti e riescono a chiudere con un cospicuo vantaggio all’intervallo lungo. I Celtics provano in più occasioni a rientrare in gara con Sullinger, Green e Crawford ma i Bucks rispondono colpo su colpo riuscendo a mantenere il loro vantaggio senza problemi fino alla sirena finale grazie all’ottima serata del duo Knight-Mayo che chiuderanno la serata con 42 punti in due. Milwaukee Bucks: Mayo 22, Knight 20, Henson 13 Boston Celtics: Sullinger 21, Green 18, Crawford 18 Phoenix Suns – Utah Jazz 104-112 Colpaccio esterno per gli Utah Jazz che vanno a vincere sul parquet dei Suns grazie ad un ottima prova di collettivo guidato dai 20 punti di Trey Burke. I Jazz fanno vedere subito di essere in buona serata e prendono il controllo della gara con i Suns che sbagliano molto al tiro. Il secondo tempo mostra un miglioramento delle percentuali al tiro dei Suns che rientrano in gara andando anche in vantaggio in una gara che va avanti punto a punto. Decisivo per lo strappo finale in favore dei Jass sono due triple di Burke, finalmente decisivo, che allungano il vantaggio di Utah quando ormai è troppo tardi per ogni tentativo di rimonta di Phoenix. Phoenix Suns: Dragic 24, Frye 17, Green 14, >Utah Jazz: Burke 20, Jefferson 15, Favors 14

www.nbareligion.altercista.org
www.nbareligion.altercista.org
San Antonio Spurs – Houston Rockets 106-112 Prima sconfitta stagionale al At&t Center per i San Antonio Spurs ed arriva nel derby del Texas contro Houston. I Rockets partono forte e riescono ad andare subito in doppia cifra di vantaggio grazie ad un ottima prestazione dall’arco (chiuderanno poi 13/30) e all’intervallo lungo sono avanti di undici. Ad inizio terzo quarto la musica sembra non cambiare ma sul finire della frazione un parziale guidato dai soliti Duncan, Parker e Ginobili riporta gli Spurs a contatto ed è il miglior tiratore da 3 della lega, Marco Belinelli, con due triple consecutive ad inizio dell’ultimo quarto a portare in testa San Antonio in quella che ormai è una gara che si deciderà in volata. Come consuetudine ormai in una partita in volata con Howard in campo, a due minuti dalla fine San Antonio inizia a fare fallo sistematico sul lungo avversario che però si comporta egregiamente dalla lunetta (5-8 alla fine) e tiene i suoi a contatto con Harden che trova la tripla del 106 pari ad un minuto dalla fine e un tap-in di Beverley porta i Rockets sul + 2. Parsons sporca la tripla del possibile vantaggio di Ginobili e chiude la gara con una schiacciata in contropiede. San Antonio Spurs: Parker 27, Duncan, 20, Belinelli 18 Houston Rockets: Harden 31, Parsons 25, Howard 13 Cleveland Cavaliers – Chicago Bulls 97-93 Doppia doppia per Andrew Bynum (20 punti e 10 rimbalzi)nella vittoria della Quicken Loans Arena contro i Chicago Bulls, ai quali non basta la prova da 27 punti di Luol Deng. Una partita dominata dall’equilibrio dove nessuna delle due squadre è riuscita a dare lo strappo decisivo e con una continua alternanza nella leadership della gara. Con i Cavs avanti 95-93 un errore di Bynum regala ai Bulls la possibilità di andare a cercare il canestro del pareggio o dell’ipotetica vittoria ma il tentativo di Deng balla sul ferro ed esce e i successivi quattro rocamboleschi tentativi di Boozer e Noah su rimbalzo offensivo non hanno trovato la retina regalando così il successo ai Cavaliers. Cleveland Cavaliers: Bynum 20, Waiters 20, Irving 19 Chicago Bulls: Deng 27, Gibson 18, Snell 18 Washington Wizards – Atlanta Hawks 108-101 Ottima prova dei Washington Wizards che vincono e convincono nella gara contro Atlanta dove sono stati sempre in controllo , soprattutto nei primi tre quarti dove Walle compagni arrivano ad avere anche 16 punti di vantaggio sui rivali. Per Atlanta uno spunto D’orgoglio che li porta a meno due a cavallo tra terzo e quarto periodo ma si tratta solo di un fuoco di paglia visto che i Wizards riescono a riprendere il controllo della gara con Wall e portare a casa la vittoria senza particolari problemi, confermando l’andamento altalenante delle due formazioni in questo inizio di stagione. Washington Wizards: Wall 26, Ariza 24, Webster 19 Atlanta Hawks: Millsap 23, Horford 16, Teague 15

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here