Nba Recap Point: Brooklyn continua a vincere, tutto facile per Timberwolves e Clippers

0
Www.sportsillustrated.cnn.com

Philadelphia 76ers – Minnesota Timberwolves 95-126
I Minnesota Timberwolves impongono la prima sconfitta nel nuovo anno ai Philadelphia 76ers in una partita senza storia, rimasta in equilibrio solamente nel primo quarto. Love guida le fila dei 7 giocatori dei T’Wolves in doppia cifra con la solita prestazione di sostanza condita da 26 punti e 7 rimbalzi, mentre ai 76ers non sono bastate le buone prove di Young (20) e Carter-Williams (13). Lo strappo decisivo che permette di prendere il largo alla formazione ospite avviene a cavallo tra la fine del secondo quarto e l’inizio del terzo quando riescono ad incrementare il vantaggio oltre la doppia cifra e chiudono la partita qualche minuto dopo grazie a tre triple, di cui con tiro libero aggiuntivo, nel giro di pochi minuti ad opera del solito Love che spezza così le flebili speranze di Philly di rientrare in gara.

Philadelphia 76ers: Carter-Williams 13, Young 20, Hawes 7, Turner 13, Thompson 9, Anderson 14, Allen 0, Williams 8, Davies 2, Orton 5, Brown 4.

Minnesota Timberwolves: Rubio 4, Martin 18, Pekovic 16, Love 26, Brewer 15, Shved 10, Barea 13, Cunningham 10, Hummel 3, Dieng 2, Price 9. 

Los Angels Clippers – Orlando Magic 101-81
Tornano alla vittoria i Los Angeles Clippers che hanno vita facile contro gli Orlando Magic sul parquet di casa. In quintetto per i californiani parte ancora Collison visto che Paul ne avrà per circa un mese e la partenza dei Clippers spezza subito in due la partita andando sul 20-3 dopo appena cinque minuti, indirizzando la partita. Il distacco aumenta ad inizia seconda quarto ma sul finire del tempo Orlando prova a ricucire lo strappo con un parziale di 10-0, ma si rivelerà un fuoco di paglia. Tornati in campo dopo l’intervallo lungo i Clippers riprendono a giocare come avevano fatto per gran parte del primo tempo e portano a casa una vittoria con ampio margine e mai messa in discussione, nonostante i 44 punti del duo Oladipo-Harkless usciti dalla panchina.

Los Angeles Clippers: Collison 21, Griffin 16, Jordan 14, Dudley 8, Crawford 13, Jamison 10, Barnes 5, Green 11, Hollins 2, Mullens 0, Morris 2.

Orlando Magic: Nelson 3, Afflalo 12, Vucevic 2, Davis 9, Harris 2, Nicholson 0, Oladipo 22, Harkless 22, Moore 0, Lamb 7, Maxiell 2.

Brooklyn Nets – Atlanta Hakws 91-86
Terza vittoria consecutiva per i Brooklyn Nets che hanno la meglio degli Atlanta Hakws, alla terza sconfitta consecutiva, in una partita molto tirata e decisa nel finale. Il primo quarto scorre via in sostanziale equilibrio con i Nets avanti ma con margine esiguo, mentre sul finire della seconda frazione Atlanta prova a fare un piccola break che la porta sul +5 e a chiudere in vantaggio all’intervallo lungo. Brooklyn rientra in campo con l’intenzione di prendere in mano la sfida e piazza un parziale di 10-0 che la riporta in avanti ma la resistenza degli Hakws è forte e riescono a rientrare in parità in quella che ormai entra nei minuti finali come una partita punto a punto. Decisiva per i Nets sarà la bomba dall’angolo di Teletovic a 50″ dalla fine che regala alla squadra di Kidd il decisivo + 5 che porterà la vittoria a Brooklyn. 

Brooklyn Nets: Livingston 12, Johnson 23, Garnett 4, Pierce 9, Anderson 14, Blatche 3, Kirilenko 8, Teletovic 16, Terry 0, Evans 2.

Atlanta Hakws: Teague 17, Korver 7, Antic 8, Millsap 16, Carroll 10, Brand 10, Martin 0, Williams 5, Mack 5, Scott 9