Rising Stars, Murray trascina il Team World

Team World ha il sopravvento nella gara tra i giovani.

di Gianmarco Galli Angeli

Team World – Team USA 150-141 (77-66; 73-75)

La prestazione mostruosa di Jamal Murray ha permesso al team World di superare i colleghi statunitensi nella prima giornata dell’All Star Game: la shooting guard dei Denver Nuggets ha lasciato il proprio nome impresso sulla partita con 36 punti e un 9/14 da dietro l’arco che fa spavento. La sfida è stata intensa anche se a lungo condotta dalla squadra del Resto del Mondo che è arrivata anche a staccare di 19 lunghezze gli avversari, rientrati in partita grazie alla splendida prova del centro dei Charlotte Hornets Frank Kaminsky (33 punti). Tra i più attesi c’erano anche il Rookie of the year della scorsa stagione e colui che arrivò secondo nella stessa competizione: Towns ha piazzato 24 punti con 11 rimbalzi, Porzingis la stessa cifra ma con un rebound di meno. Brillano anche Buddy Hield (28 punti) e Simmons (19). In attesa di vederli, in futuro, alla gara della domenica dell’All Star Game, è un piacere apprezzare le prodezze dei campioni del futuro.

Team World: Exum 11, Hield 28, Jokic 12 (11 rimbalzi, 8 assist), Porzingis 24 (10 rimbalzi), Saric 17, Abrines 3, Murray 36 (11 rimbalzi), Lyles 7, Sabonis 10, Hernangomez 2.

Team USA: Russell 12, Booker 17, Chriss 7, Towns 24 (11 rimbalzi), Turner 12, Kaminsky 33, Ingram 4, Brogdon 3, Okafor 10, Simmons 19.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy