Secondo tempo da urlo. Boston è in vita e accorcia contro Miami

Gli Heat sprecano il loro primo match point. Con una ripresa da 70 punti i Celtics recuperano il -12 del primo tempo e vanno sul 2-3 nella Finale della Eastern Conference. Tatum e Brown guidano la squadra di Stevens. A Miami non basta Dragic.

di Alessandro Elia

Ad un passo dall’eliminazione, i Boston Celtics sfoderano la loro miglior prestazione di carattere e voglia in questi playoff e rimangono in vita nella Finale della Eastern Conference lanciando segnali ai Miami Heat, sconfitti ma ancora avanti nella serie 3-2.

Gara-5 ha due volti. Nel primo tempo comanda  Miami, complice soprattutto una insufficiente media realizzativa degli avversari. Dopo il 26-18 del primo quarto, arriva il 58-51 dell’intervallo per la squadra di Spoelstra. Al ritorno dagli spogliatoi c’è però tutt’altra partita. I primi 9 possessi degli Heat non portano alcun fatturato, Boston prende coraggio e aggiusta la mira. Parziale di 13-0 e i Celtics mettono le mani sul match. I 41 punti segnati nel solo terzo quarto risulta essere il massimo realizzato da una squadra in questi strani playoff nella bolla di Orlando. Boston alla terza sirena è avanti 92-83 e con tonnellate di inerzia sulle spalle. Gli Heat cercano il riscatto all’ultima curva ma anche il 4°periodo è dei verdi di Stevens che chiudono la pratica e si affacciano a gara-6 con grande fiducia.

Nei Celtics, che vincono la loro 10a partita in questi playoff su 16 incontri disputati, si ergono le figure di Jayson Tatum e Jaylen Brown. 31 punti, 17 nel decisivo terzo quarto, per Tatum che raccoglie anche 1o rimbalzi, distribuisce 6 assist. Accanto a lui c’è Brown con i suoi 28 punti frutto del 12/23 al tiro e 4/10 da tre punti. Ottimo impatto sulla partita anche per Theis, doppia doppia con 15 punti e 13 rimbalzi, chiave tattica preziosa di Stevens contro la zona di Spoelstra che ha dato più di un problema a Boston in questa serie. Doppia cifra anche per Smart (12 punti con 8 rimbalzi e altrettanti assist), Walker e Hayaward (4/9 da tre). Il migliore per Miami è ancora Dragic ma non può bastare specialmente contro l’irruenza dei verdi nel secondo tempo. Bene Duncan Robinson, 17 per Butler (5/11 al tiro), l’eroe di gara-4, Tyler Herro, si ferma a 14 con il 50% dal campo.

MIAMI HEAT-BOSTON CELTICS 108-121 (Serie 3-2)
MIA: B.Adebayi 13, D.Robinson 20, J.Butler 17, G.Dragic 23, J.Crowder 14, T.Herro 14, A.Iguodala 2, S.Hill, G.Olynik 5
BOS: J.Tatum 31, M.Smart 12, J.Brown 28, D.Theis 15, K.Walker 15, G.Hayward 10, E.Kanter 8, G.Williams, B.Wanamaker 2.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy