Super Belinelli nella vittoria con Golden State, Thunder ancora imbattuti in casa

0
rantsports.com

CHICAGO BULLS @ OKLAHOMA CITY THUNDER

I Bulls in caduta libera visitano la squadra più in forma della lega: i Thunder.
Reduci da 7 vittorie di fila, i padroni di casa scendono in campo con l’obbiettivo di rimanere imbattuti alla Chesapeke Energy Arena e consolidare il miglior record dell’intera lega.
La partita è, sulla carta, già scritta, ma i Bulls sono duri a morire e riescono a rimanere in partita soprattutto grazie al nuovo arrivato D.J.Augustin e a Joakim Noah.
Simbolo dello sforzo di Chicago è il tuffo di Augustin sul finire del secondo quarto per recuperare un pallone vagante con conseguente collisione con l’ufficiale di gara.
Ma i Thunder, guidati da un Kevin Durant da 32+9+6 e un Russel Westbrook da 20+10, prendono il volo nel secondo tempo e chiudono la partita.
Altra prevedibile sconfitta per gli uomini di Thibodeau, l’ottava nelle ultime dieci gare.

BOX SCORE

CHICAGO BULLS: J.Noah 23 pt 12 reb, D.J.Augustin 15 pt, T.Gibson 16 pt
OKLAHOMA CITY THUNDER: K.Durant 32 pt 9 reb, R.Westbrook 20 pt 10 ast, R.Jackson 18 pt

SAN ANTONIO SPURS @ GOLDEN STATE WARRIORS 104-102

Dopo le emozioni regalate da queste due squadre nella passata edizione del Playoffs NBA, la scorsa notte G.S.W e Spurs hanno mantenuto le aspettative.
Partita combattuta fino all’ultimo secondo, come spesso accade con questa edizione degli Warriors.
Da menzionare però il fatto che nè Manu Ginobili nè Tim Duncan (serata di riposo per i due veterani) e nemmeno Tony Parker (problemi di infortunio) hanno calcato il parquet.
Qualcuno in casa Spurs doveva quindi prendersi qualche responsabilità in più, e chi se non il nostro Marco Belinelli?
Per il ragazzo da San Giovanni in Persiceto 28 punti con un ottimo 10/16 dal campo, 4/8 da tre e 4/4 ai liberi.
A dar man forte al talento italiano anche Kawaii Leonard, autore di 21 punti e 10 rimbalzi.
Dall’altra parte a nulla son valsi i 32 punti di Lee e i 30 con 15 assist di Steph Curry.
Ma andiamo agli ultimi istanti del quarto periodo, con il risultato impattato a 102 pari, a circa 7 secondi dalla fine, Belinelli prende un tiro difficile e lo sbaglia, il rimbalzo è preda di Boris Diaw che però non riesce a trovare il fondo della retina a distanza ravvicinata; la correzione vincente è di Thiago Splitter che segna così l’unico canestro dal campo della sua serata.
Niente da fare per la squadra di Mark Jackson, vince ancora Popovic 104-102.

BOX SCORE
S.A.SPURS: M.Belinelli 28 pt, K.Leonard 21 pt 10 reb, P.Mills 20 pt
G.S.WARRIORS: S.Curry 30 pt 15 ast 4 stl, D.Lee 32 pt 13 reb, A.Bogut 8 pt 18 reb 3 blk

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here