Terry dice no a NY, i C’s forzano gara 5

0

Celtics spalle al muro. Melo e i Knicks in città per il cappotto, per rivendicare le sconfitte degli anni passati, a un passo dal secondo turno. Ma Boston non ci sta, Il TD Garden è una bolgia. I padroni di casa partono col turbo difendendo forte e forzando N.Y ad affidarsi esclusivamente a possessi in isolamento. Anthony non è in serata e l’attacco degli ospiti, privato di una pedina fondamentale come J.R Smith (sospeso per una gomitata rifilata a J.Terry in gara 3) fatica nel primo tempo segnando solamente 35 punti, 16 dei quali provengono da Melo che si accampa in lunetta tirando 10 su 11 dalla linea della carità.

I Celtics invece ritrovano un Kevin Garnett in forma (dopo aver faticato nella serie a causa dell’infortunio) e allungano nel secondo quarto. La partita è estremamente emotiva, Boston gioca con un sesto uomo di lusso: il pubblico. Impressionante la pressione psicologica dell’arena dei C’s sugli avversari. Il secondo tempo è tutta un’altra musica. I problemi dei biancoverdi nelle seconde metà delle partite sono evidenti: l’attacco è statico e la difesa concede troppi rimbalzi offensivi a un incredibile Tyson Chandler.

La rimonta comincia non appena Carmelo si siede in panchina (10 su 35 per il prodotto di Syracuse e una pessima partita) e a metà dell’ultimo periodo i Knicks sono ad un solo possesso dagli avversari. Raymond Felton gioca uno strepitoso terzo quarto (chiuderà l’incontro con 27 punti). Negli ultimi quattro minuti non segna più nessuno, Melo sbaglia praticamente ogni tiro che prende e Garnett pareggia l’incontro a 84. Dopo l’errore di N.Y l’ultimo possesso è di Pierce ma l’ottima difesa di Chandler fa saltare i piani del capitano e il tiro si spegne sul secondo ferro.

OVERTIME

Ancora cinque lunghissimi minuti nella stagione di Boston. Gli ultimi? No. Garnett e un ringiovanito “Jet” Terry non ci stanno. Il numero 4 segna la metà dei suoi 18 punti totali nel solo tempo supplementare e trascina i suoi alla vittoria. Il Celtic Pride torna prepotentemente a farsi sentire nonostante gli infortuni, nonostante l’età, nonostante siano ad un passo dal baratro.

MVP basketinside.com

Difficile scegliere un solo mpv, tre giocatori sono stati fondamentali per la vittoria biancoverde : Pierce, Garnett e Terry.

I tre veterani hanno disputato una partita eccezionale soprattutto dal punto di vista offensivo. Tutti e tre decisivi. E più giovani che mai.

Box Score

Boston Celtics: P.Pierce 29, J.Green 26, J.Terry 18, K.Garnett 13+17

New York Knicks: C.Anthony 36, R.Felton 27, I.Shumpert 12+12

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here