Eastern Conference: Pacers ed Heat per il primato, Atlanta per i Playoff

0

Manca poco più di un mese alla fine della regular season, che chiuderà i battenti il 16 aprile: entrano nel vivo le lotte per i PO, con grande bagarre sia ad Est che ad Ovest. Cerchiamo di fare chiarezza su chi potrebbe rientrare in corsa ed occupare le ultime posizioni utili: importante anche la lotta per il primato ad Est, con Pacers ed Heat, e ad Ovest, con Thunder, Spurs in prima linea. Facciamo un breve quadro delle tre division cominciando dall’Atlantic: i Raptors sono al comando con 33 vittorie e 26 sconfitte, seguiti a distanza dai Nets  con 29 vittorie e 29 sconfitte con il 50 e 50% esatto dopo l’ultima gara contro Chicago. Knicks, Celtics e Sixers sono invece ormai lontani dalle posizioni nobili della classifica, con 21/40, 20/40 e addirittura 15/40 per i 76ers con 10 sconfitte nelle ultime 10 gare. Nella Central Division invece Pacers padroni assoluti con 46 vittorie e soltanto 13 sconfitte (78% e primi in ogni graduatoria sia nella Conference che nella classifica complessiva); seguono i Tori di Chicago (33 vittorie e 27 sconfitte, 55%). Più staccati, ma ancora in corsa per riprendere l’ottavo posto, ci sono i Detroit Pistons del nostro Gigi Datome, che fatica a trovare il suo spazio, ed i Cavaliers di Irving, Deng e Hawes, con 24 vittorie e 37 sconfitte.  Fanalino di coda Milwaukee: i Bucks hanno fatto addirittura peggio dei Sixers con 12 vittorie e 47 sconfitte, ma con 3 risultati utili nelle ultime 10 gare disputate. Nella terza division, la Southeast, ci sono i Miami Heat in prima fila (2a posizione generale) con 43 vittorie e 14 sconfitte (75,4%), seguiti dai Wizards di John Wall con 31 vittorie e 29 sconfitte e da Bobcats (la vera sorpresa della stagione) con 27-33. Chiude il discorso PO Atlanta: gli Hawks sono il fanalino di coda con 26 vittorie e 32 sconfitte. In ultima posizione gli Orlando Magic del rookie Victor Oladipo con 19 vittorie e 43 sconfitte ma uno score che recita 15/15 in Florida davanti al proprio pubblico, mentre in trasferta il risultato del tutto contrario con 4 vittorie su 28 gare. Indiana e Miami si giocheranno le proprie carte per prendersi la prima posizione della conference: la distanza non è elevatissima, con il 78% per i Pacers e il 75.4% degli Heat ma visto l’andamento da urlo degli uomini di Vogel è difficile immaginare un sorpasso della franchigia guidata da Spoelstra. Discorso diverso merita il gruppo dal terzo al sesto posto ancora molto aperto: sul gradino più basso del podio ci sono i Toronto Raptors, seguiti a ruota dai Chicago Bulls. Più distaccati i Washington Wizards ed i Brooklyn Nets (l’ultima franchigia ad essere in positivo): la lotta si accende nelle ultime posizioni valide per i PO, occupate dai Charlotte Bobcats e dagli Atlanta Hawks, scesi dal terzo posto all’ultimo ed ora insediati (ma nemmeno troppo in maniera decisa) da Pistons e Cavaliers con un record del 40% e 39.3%. Chi riuscirà ad entrare nei tanto sudati PO ad Est? @MarkTarantino89 Per DunkNBA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here