Focus on Clippers: con Granger (e Metta) la squadra è pronta per il titolo?

0

I Clippers, conosciuti negli ultimi anni soltanto come i cugini sfortunati dei Lakers, stanno ormai da qualche anno invertendo la tendenza che li vedeva arrivare sempre o quasi sotto la squadra di coach D’Antoni: in questa stagione la squadra allenata da Doc Rivers ha completamente superato il complesso di inferiorità dovuto ai 16 titoli dei giallo-viola con una vittoria schiacciante allo Straples Center (48 punti di margine, peggiore sconfitta per i Lakers nella storia) oltre al predominio totale nella Pacific Conference.

Gli ex Buffalo Braves e San Diego Clippers con 45 vittorie e 20 sconfitte hanno staccato i Portland Trail Blazer e puntano al terzo posto delle Western Conference occupato ora dagli Houston Rockets di super Harden con 44 vittorie e 19 sconfitte. I risultati parlano chiaro: Doc Rivers ha fatto un grandissimo lavoro con Griffin, CP3 and co, trasformandoli in una macchina offensiva quasi perfetta. Difensivamente c’è stato inoltre un netto miglioramento anche delle prestazioni del centro titolare, ovvero DeAndre Jordan: nella prossima stagione con un centro ancora più dominante la squadra potrebbe fare il definitivo salto di qualità.

In questa stagione intanto la squadra si è mossa e si sta muovendo benissimo per regalare al proprio head coach le pedine mancanti: con l’arrivo di Danny Granger infatti,  potrebbero aver risolto il problema più grande nel roster della franchigia di Los Angeles, l’assenza di una ala piccola di livello assoluto. Proprio in questo ruolo i Clippers avevano un grande buco ad inizio stagione: se Danny dovesse rientrare alla grande potrebbe essere l’arma in più per i PO anche grazie alla sua esperienza. Nell’ultima gara intanto contro i Phoenix Suns (non una della migliori difese della lega), l’ex numero 33 dei Pacers ha realizzato 14 punti, con 2/6 da tre punti e 5/11 dal campo oltre a 2/3 dalla lunetta: il suo stato di forma sembra migliorare di gara in gara e potrebbe diventare un giocatore chiave per la panchina dei Clippers.
Qualora dovesse arrivare anche una altra ala come Metta World Peace il roster potrebbe davvero diventare un avversario molto ostico per chi vorrà puntare al titolo.
Dove riuscirà a portare questa squadra un allenatore dall’esperienza di Doc River?

@MarkTarantino89
Per Dunk NBA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here