Focus on Rockets: Harden ed Howard aspettano un’altra stella, nel 2015 gli obiettivi sono Melo e Bosh

0

Gli Houston Rockets con l’arrivo di Dwight Howard dai Los Angeles Lakers hanno aggiunto una grande stella al proprio roster: la situazione salariale non è però delle migliori in vista della prossima stagione, visto che si passerà dai 58 milioni di dollari di monte ingaggi di questa stagione a quasi 72 della stagione 2014-2015.

Il proprietario Leslie Alexander vuole regalare a Kevin McHale una squadra all’altezza per lottare nei PO già in questa stagione : manca però ancora qualcosa a questi Rockets per arrivare ai livelli delle forze principali di Est (Pacers e soprattutto Heat) e di Ovest (Spurs-Thunder e leggermente sotto anche i Clippers grazie al fantastico lavoro di Doc Rivers), vediamo cosa.

Nonostante Parsons si sia rivelato una ottima ala piccola in regular season, con grandi percentuali di tiro da 3 punti (e probabilmente si è guadagnato il rinnovo del contratto che passerà da 926 mila dollari a 964 mila) e Jeremy Lin con Omer Asik siano due riserve quasi di lusso per Howard ed Harden (ingaggio da 5 milioni ciascuno che diventeranno 14 per la prossima stagione) la squadra pecca ancora di esperienza e di una stella che possa far sognare i tifosi texani.

Il nome individuato dal GM Morey è quello di Carmelo Anthony che con l’arrivo di Phil Jackson a New York potrebbe (nonostante le sue smentite) cambiare aria e cercare di vincere il titolo altrove, magari a Chicago o Houston. Ma non solo..I Rockets sono però alla ricerca anche di una altra ala che potrebbe diventare free agent nel 2015:  si tratta della stella dei Big Three dei Miami Heat, Chris Bosh, conteso anche dai rivali dei Mavs. Con Bosh i rimbalzi sicuramente non sarebbero un problema vista la presenza anche di Howard nel roster (e Asik?).
Potrebbe però essere più congeniale al gioco adottato da McHale Melo Anthony che come ala piccola potrebbe essere ancora più decisivo di quanto Parsons sia stato in questa stagione, magari proprio ai PO.

I due saranno sicuramente contattati dalla dirigenza dei Rockets che nel 2015 avrà un budget molto buono da poter sfruttare per i free agent visto che scadranno i contratti di Asik e Lin (che però potrebbero salutare il Texas già nella prossima stagione): Harden e Howard aspettano con impazienza un innesto di qualità dopo l’ottimo colpo (molto sottovalutato) di Jordan Hamilton dai Denver Nuggets, che darà il suo contributo dalla panchina.

@MarkTarantino89
Per Dunk NBA

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here