Focus on Seattle: la KeyArena è pronta ad ospitare una nuova franchigia?

0

La KeyArena di Seattle potrebbe ospitare presto una franchigia della NBA: dopo che i SuperSonics nel 2008 sono finiti ad Oklahoma City (cambiando il nome in Thunder) c’è stata una trattativa per portare i Kings dalla capitale della California, Sacramento a Seattle ma non è andata in porto per il voto contrario del comitato di proprietari della NBA che ha scatenato la contestazione dei cittadini della città per i quali potrebbero esserci ora delle novità positive.

Ci sono delle voci insistenti che vogliono il trasferimento di un’altra franchigia che attualmente gioca in NBA a Seattle: si tratta dei Bucks di Milwaukee. I cerbiatti potrebbero trasferirsi nello stato di Washington visto che la lega nazionale statunitense ha ritenuto non idoneo il Bradley Center: dopo la fine del contratto di locazione (previsto per il 2017) i Bucks dovranno giocare in una nuova arena ma potrebbero esserci clamorosi sviluppi (che per il momento restano solo voci di corridoio) per un eventuale trasferimento della franchigia dal Wisconsin qualora non si trovasse un nuovo palazzetto in grado di soddisfare i requisiti imposti dalla NBA.
Qualora non dovesse andare in porto la trattativa non ci saranno novità a breve, visto che l’attuale Commissario della National Basketball Association, Adam Silver,  ha rilasciato una intervista nella quale ha si aperto ad una possibile franchigia a Seattle (con anche Las Vegas, San Diego e Kansas City) ma al tempo stesso ha negato categoricamente un eventuale allargamento in tempi brevi del numero di squadre della lega.
Resta quindi in piede l’ipotesi Bucks: i cerbiatti resteranno ancora a Milwaukee o finalmente Seattle potrà riavere una franchigia?

@MarkTarantino89
Per DunkNBA