Inside NBA Playoffs/26 – Ecf’13: considerazioni aspettando gara 7

0

I Miami Heat e gli Indiana Pacers si affronteranno domani notte nella seconda gara 7 stagionale, dopo che la prima è stata disputata durante il 1°turno fra i Brooklyn Nets ed i Chicago Bulls, con i Bulls che riuscirono nell’impresa di vincere la più difficile partita della stagione, una gara 7 in trasferta grazie ad un superbo Noah.

Storicamente, nelle gare 7, gli Heat hanno un record di 3 vinte e 3 perse (in casa 3 vinte e 2 perse) ed i Pacers di 2 vinte e 3 perse, hanno giocato tutte e 6 le sfide in trasferta e le due vittorie sono avvenute nel 1995 contro i New York Knicks e nel 2005 contro i Boston Celtics.

Le due squadre dopo essersi trovate sul 2-2 con una vittoria esterna ciascuna, si sono affrontate prima in gara 5 a Miami, dove gli Heat hanno vinto grazie ad il classico allungo durante il 3°quarto.
Diversamente, ieri in gara 6 i Pacers (nella partita più importante della loro stagione fino ad oggi) hanno vinto dominando il 3°quarto famoso per essere il quarto migliore degli Heat, portandosi sul 3-3; le differenze statistiche:wordpress.com

3°quarto Gara 5

Punteggio: 30-13 Heat
Differenza: +17
% Heat: 72.2%
% Pacers: 21.4%
Punti LeBron James: 16

Punteggio finale: Heat 90 – Pacers 79

3°quarto Gara 6rackcdn.com

Punteggio: 29-15 Pacers
Differenza: +14
% Pacers: 70.6%
% Heat: 25.0%
Punti LeBron James: 6

Punteggio finale: Pacers 91 – Heat 77

Nella partita più recente, i Pacers (oltre a dominare costantemente a rimbalzo come in tutte le partite stagionali contro Miami) nei 12′ di gioco durante il 3°quarto hanno segnato 16 punti in area, contro gli 0 (Zero) degli Heat… e non sono affatto buoni segnali in vista di gara 7 per la squadra dell’Mvp della lega; proprio LeBron James negli stessi 12′ è stato liminato dalla difesa di Indiana a soli 6 punti segnati (tutti negli ultimi 93” del quarto).

jalsport.itAltri due problemi in casa Heat: le condizioni fisiche di Wade (neanche vicino all’80% della propria forma) e l’enigma Chris Bosh, l’ex Raptors, al 3°anno in Florida ha già vissuto momenti di crisi di gioco, dai quali però si è sempre ripreso .. ma adesso, dopo la sua peggior prestazione in carriera nei playoffs Nba (5 punti con 1/8 al tiro, 0 canestri da 2 punti segnati) è atteso ad una gara 7, dove dovrà dimostrare che Chirs Bosh è tutt’altro tipo di giocatore, anche coach Spoelstra vorrebbe tanto vedere ‘il lungo’ visto nelle finals’12 contro i Thunder e non il ‘sosia’ visto in molte partite di questa serie… fortuna per il coach che in gara 7 tornerà dal turno di squalifica il Birdman.

A proposito di giocatori che non stanno rendendo per quello che si credeva in casa Heat: Battier (ormai rilegato per quasi tutto il tempo in panchina) e Ray Allen, il quale ultimamente di media segna 1 tripla e ne sbaglia 4.

I Pacers in gara 7 non avranno pressioni, la loro stagione, i loro playoffs’13, il loro sistema, i loro giocatori ed il loro allenatore Frank Vogel hanno già vinto arrivando in Ecf, sul 3-3, contro i campioni in carica degli Heat dopo che hanno perso per tuttonbaitalianews.it l’anno il loro (ex) leader in campo Danny Granger… ed ora, sognare una finale come nel 2000, non costa nulla.

Una squadra che non fa della panchina il suo forte, ma che ha 5 starter incredibili ed una chimica di squadra impressionante.. nonostante i media ne hanno parlato poco (troppo poco) durante la stagione, adesso una squadra che gioca con Hill, Stephenson, George (in gara 6 ha segnato 28 punti, più che nelle precedenti due partite combinate), West ed Hibbert (alla 5° partita consecutiva con 20 o più punti, sposta sia in attacco che in difesa), sta mettendo in difficoltà gli Heat come nessuno dai tempi della Dallas di Jason Terry e Dirk Nowitzki durante le finals’11 (e non mi sono scordato della serie Ecf contro Boston dello scorso anno).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here