Inside NBA Playoffs/29 – Preview G2 Nba Finals’13: Miami Heat vs San Antonio Spurs

0

Questa notte, alle 2.00 italiane (anche su Skysport2), si affronteranno all’AmericanAirlines Arena i Miami Heat ed i San Antonio Spurs nella seconda partita della serie a Miami, prima che la serie si sposti in Texas

La serie è sull’1-0 a favore degli Spurs dopo la sofferta vittoria ottenuta in gara 1:
G1 Heat 88 – Spurs 92


Miami Heat:

Record in casa: 44-7 (7-3 ai playoffs e 37-4 in regular season)

1°turno: vs #8 Bucks 4-0
Ecsf: vs #5 Bulls 4-1
Ecf: vs #3 Pacers 4-3

Per Miami partita chiave della serie: non può perdere.ansa.it

Perdendo, infatti, sarebbe costretta a giocare le partite centrali della serie (all’ AT&T Center) senza possibilità di sbagliare e se c’è una squadra in grado di farti pagare ogni minimo errore sono gli Spurs di Popovich.

Dwyane Wade è sembrato stare meglio nelle ultime 2 partite playoffs’13 e mentre ci si attende molto di più da Chirs Bosh, sia in fase offensiva che in fase difensiva, due tiratori come Ray Allen e Mike Miller oggi potrebbero essere molto utili agli Heat per conquistare la vittoria.

LeBron James dopo la tripla doppia di gara 1 (18pti, 18rmb, 10as) vorrà ripetere la sua prestazione migliorando le sue % rispetto alla partita precedente; il gioco di LeBron è molto cresciuto rispetto alla serie finale del 2011 contro Dallas e stasera tutto il mondo avrà gli occhi puntati su di lui.

blogspot.comCoach Spoelstra inoltre vorrebbe recuperare nel corso della Shane Battier (ormai la ‘brutta copia’ di quello visto lo scorso anno), il quale ormai non gioca per più di 5 minuti a partita.

Norris Cole potrebbe giocare più minuti di Mario Chalmers viste le prestazioni di gara 1, anche perché Mario non tiene per nulla Tony Parker, mentre Cole almeno ci prova ed in fase offensiva con le sue penetrazioni può farlo lavorare molto in difesa.

Nel reparto lunghi: Udonis Haslem ed il Birdman saranno decisive oggi come in tutta la serie, hanno entrambi le potenzialità per essere protagonisti in qualche partita della serie, ma potrebbero anche ‘sparire dal campo’ nel corso di essa.

Starter: Mario Chalmers, Dwyane Wade, LeBron James, Udonis Haslem, Chris Bosh

Panchina: Norris Cole, Ray Allen, Mike Miller, Shane Battier, Birdman, Joel Anthony

Coach: Erik Spoelstragannett-cdn.com

Statistiche individuali Po’13:

Punti: James 25.7, Wade 14.3, Bosh 12.3, Allen 10.2

% dal campo: Birdman 81%, Haslem 62%, Cole 54%, James 51%

% da 3: Cole 59%, Bosh 43%, Allen 39%

Rimbalzi: James 7.9, Bosh 6.5, Wade 4.8, Birdman 4.0, Haslem 3.9

Assist: James 6.6, Wade 4.7, Chalmers 3.4

Recuperi: Wade 1.6, James 1.5

Stoppate: Bosh 1.5, Birdman 1.2

Liberi tentati: James 8.2, Wade 3.9


abcnews.go.comSan Antonio Spurs:

Record in trasferta: 30-19 (23-18 in r.s. e 7-1 nei Po’13)

1°turno: vs #7 Lakers 4-0
Wcsf: vs #6 Warriors 4-2
Wcf: v #5 Grizzlies 4-0

Per i San Antonio Spurs questa partita potrebbe essere fondamentale e la squadra è nella situazione psicologica ideale; dopo il lungo riposo e la vittoria in gara 1 c’è stata un’ulteriore pausa di 3 giorni e Gregg Popovich è nella situazione perfetta per rendere al meglio, infatti tutta la pressione è sull’Mvp LeBron James ed i suoi Miami Heat, mentre coach Pop può anche rischiare qualcosa ed è consapevole di avere tre giocatori in squadra con almeno 3 anelli Nba.

Chi meglio di lui può saper gestire una situazione del genere ?
Il coach è perfettamente consapevole che con una vittoria la serie andrebbe in Texas per le 3 partite da disputare sul 2-0 Spurs … il che sarebbe un’occasione che difficilmente i vari Parker, Duncan e Ginobili si lascerebbero sfuggire.newsday.com

In caso di sconfitta si andrebbe sull’1-1 a San Antonio e gli Spurs sarebbero costretti a vincere 3 gare su 3 in casa per evitare di tornare in Florida per l’assegnazione del titolo Nba’13.

Tim Duncan e Tony Parker dopo la serie con i Warriors hanno avuto un crescendo continuo e la loro condizione è al massimo, cosi’ come Manu Ginobili, il quale anche n gara 1 ha dato dimostrazione di possedere un bagaglio tecnico unico con uno dei suoi ‘passaggi-tunnel’ ai danni degli avversari.

Kawhi Leonard deve evitare di commettere troppi falli nel 1°quarto, è l’unico degli Spurs che può provare ad arginare LeBron e per questo deve stare sul parquet il più possibile.

townnews.comSono attese anche conferme da Danny Green e Tiago Splitter, entrambi due giocatori diversi rispetto alla Wcf’12 contro i Thunder dei vari Durant, Westbrook ed Harden.

La chiave sarà la difesa, perché offensivamente almeno uno fra Parker e Ginobili avrà sempre libertà e Duncan, se continua cosi’, ‘porta a scuola’ Bosh tutte le volte; dalla panchina gli eventuali punti di Gary Neal e Matt Bonner (magari nel 2°quarto) potrebbero essere fondamentali per la vittoria.

Starter: Tony Parker, Danny Green, Kawhi Leonard, Tim Duncan, Tiago Splitter

Panchina: Cory Joseph, Gary Neal, Manu Ginobili, Matt Bonner, Boris Diaw

Coach: Gregg Popovich

Statistiche individuali Po’13:

Punti: Parker 22.9, Duncan, 17.9, Leonard 12.8, Ginobili 11.6, Green 9.8

% dal campo: Splitter 57%, Leonard 55%, Bonner 48%, Parker 48%

% da 3 punti: Bonner 50%, Green 43%

Rimbalzi: Duncan 9.5, Leonard 8.1, Ginobili 4.2, Green 4.2sportlive.it

Assist: Parker 7.1, Ginobili 5.2, Duncan 2.3

Recuperi: Leonard 1.6, Ginobili 1.4, Parker 1.3, Green 1.1

Stoppate: Duncan 1.8, Splitter 0.9, Green 0.9

Liberi tentati: Parker 5.5, Duncan 4.2, Ginobili 3.7

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here