Inside NBA Playoffs/32 – Preview G5 Nba Finals’13: San Antonio Spurs vs Miami Heat

0

Questa notte, alle 2.00 italiane (anche su Skysport2), si affronteranno all’AT&T Center i San Antonio Spurs ed i Miami Heat nella quinta partita della serie finale 2013.

La serie è sul 2-2 dopo le prime quattro partite:
G1 Heat 88 – Spurs 92
G2 Heat 103 – Spurs 84
G3 Spurs 113 – Heat 77
G4 Spurs 93 – Heat 109

Partita cruciale delle Nba Finals’13
Serie che con una vittoria Spurs sarebbe apertissima, ma che con una vittoria Heat si avvierebbe verso alla conclusione in favore della squadra di LeBron James.

italpress.comSan Antonio Spurs:

Record in casa: 42-8 (35-6 in r.s. e 7-2 nei Po’13)

1°turno: vs #7 Lakers 4-0
Wcsf: vs #6 Warriors 4-2
Wcf: vs #5 Grizzlies 4-0

Gli Spurs non possono permettersi di sbagliare, un’eventuale sconfitta significherebbe dare l’addio alle già poche speranze di anello Nba che ci sono visto la gara 6 e l’eventuale gara 7 in trasferta, invece una vittoria porterebbe la serie sul 3-2 in favore dela squadra del Texas, che a quel punto potrebbe vincere una delle ultime due partite.

sbnation.comLe cose cambiano molto in fretta in tutte le serie, ma in questa cambiano drasticamente da partita a partita e se 48 ore fa coloro in ‘crisi’ potevano apparire come Wade e Bosh, adesso le brutte prestazioni e la paura di non poter essere più quello di prima hanno un solo nome: Manu Ginobili, che viaggia a 7.5 punti a partita con il 34.5% al tiro nella serie finale 2013.

Le attenuanti sono tante, dall’età alla forma fisica (specie le gambe non sono più le stesse), ma fa sempre un strano effetto vedere un Ginobili quasi ‘impotente’ in attacco come in gara 4, per questo ci si attende una reazione dal’eroe olimpico del 2004, reazione che in un modo o nell’altro stanotte sicuramente ci sarà, Duncan lo ha spronato ad attaccare di più in conferenza stampa ed anche se il fisico non è più quello di una volta, Manu resta sempre un Campione con la ‘C’ maiuscola.

Duncan inoltre ha dichiarato che è fondamentale solo vincere e quindi attendiamoci degli Spurs carichi e determinati … infatti una delle cose che ci ha insegnato Popovich è che non bisogna mai sottovalutare le sue squadre, specie quando hanno le spalle al muro.

Destano ancora preoccupazioni le condizioni fisiche di Parker, ma sicuramente ci sarà, in una gara 5 definita da Ginobili come: ‘this game is huge’.

Infine sono attese ulteriori conferme da Danny Green e Gary Neal ed un Tiago Splitter più convinto dei propri mezzi.

Starter: Tony Parker, Danny Green, Kawhi Leonard, Tim Duncan, Tiago Splitter

Panchina: Cory Joseph, Gary Neal, Manu Ginobili, Matt Bonner, Boris Diaw

Altri: Mills, De Colo, McGrady, Baynes, Blairkitsapsun.com

Coach: Gregg Popovich

Statistiche individuali Po’13:

Punti: Parker 20.9, Duncan, 17.2, Leonard 12.6, Green 11.2, Ginobili 10.6

% dal campo: Leonard 54%, Splitter 53%, Green 49%

% da 3 punti: Green 51%, Bonner 47%

Rimbalzi: Duncan 9.6, Leonard 8.6, Green 4.0

Assist: Parker 7.2, Ginobili 4.8

Recuperi: Leonard 1.7, Ginobili 1.2, Parker 1.1, Green 1.1

Stoppate: Duncan 1.7, Green 0.9

Liberi tentati: Parker 5.2, Duncan 4.5, Ginobili 3.4

fbcdn.netMiami Heat:

Record in trasferta: 35-15 (29-12 in r.s. e 6-3 nei Po’13)

1°turno: vs #8 Bucks 4-0
Ecsf: vs #5 Bulls 4-1
Ecf: vs #3 Pacers 4-3

Occasione d’oro per gli Heat, ai quali una vittoria permetterebbe di di non trovarsi con le spalle al muro in gara 6 e di evitare situazioni simili a quelle della serie finale contro Dallas nel 2011… il morale è alto dopo la vittoria di gara 4, ma la concentrazione non deve calare anche perché Wade dopo l’ultima partita giocata in maniera perfetta difficilmente ripeterà quella prestazione da ”Wade ’06”, almeno stanotte (anche considerando i dolori che lo tormentano al ginocchio).

LeBron James è molto fiducioso, infatti l’MVP ha ben in testa che se la sua squadra recupera palloni, lotta a rimbalzo ed attacca collettivamente è letteralmente infermabile.

globalpost.comGli Spurs non sono mai stati sotto in una serie finale .. ed una vittoria stanotte degli Heat, oltre a profumare di titolo Nba, saprebbe anche di impresa storica considerando sia questo dato, sia il fatto che gli Spurs 2 partite consecutive in casa le perdono molto raramente.

Da notare che coach Spoelstra in gara 4 ha preferito inserire Miller in quintetto, concedere più minuti a Battier e non concederne proprio al ‘Birdman’ Chris Andersen (e ciò è anche dovuto alla prestazione convincente, da ‘Chris Bosh’, di Chris Bosh nell’ultima partita); credo che gli starter saranno gli stessi che in gara 4, ma anche che il Birdman qualche minuto lo giocherà oggi.

Queste le certezze con cui gli Heat arriveranno a gara 5: Wade e Bosh sono definitivamenti entrati nella serie.

Starter: Mario Chalmers, Dwyane Wade, Mike Miller, LeBron James, Chris Bosh

Panchina: Norris Cole, Ray Allen, Shane Battier, Udonis Haslem, Birdman

Altri: Jones, Lewis, Anthony

Coach: Erik Spoelstra

cmgdigital.comStatistiche individuali Po’13:

Punti: James 25.1, Wade 15.1, Bosh 12.7, Allen 10.2, Chalmers 8.8

% dal campo: Birdman 82%, Haslem 60%, Miller 51%, James 50%, Cole 48%

% da 3: Cole 55%, Miller 48%

Rimbalzi: James 8.3, Bosh 7.2, Wade 4.4

Assist: James 6.5, Wade 4.7, Chalmers 3.3

Recuperi: Wade 1.9, James 1.6

Stoppate: Bosh 1.6, Birdman 1.2

Liberi tentati: James 7.3, Wade 3.7

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here