NBA Injuries Inside: si allungano i tempi per Markkanen

NBA Injuries Inside: si allungano i tempi per Markkanen

Le novità dalle infermerie NBA.

di La Redazione

Dopo l’ennesimo e sfortunato infortunio occorso a LeVert, andiamo a vedere la situazione infortuni in NBA.

Lauri Markkanen è ancora lontano dal ritorno in campo: dopo la lussazione del gomito, il suo rientro era previsto per questa settimana, ma dallo staff medico dei Bulls sembra che il lungo finlandese possa tornare non prima di un altro mesetto. All’inizio si parlava di 6-8 settimane, ora i tempi si allungano fino a 9-11 settimane dal giorno dell’infortunio, arrivato nell’ultima settimana di settembre.

Stephen Curry dovrebbe saltare ancora le prossime due partite, poi tornerà regolarmente in campo. Lo ha rivelato lo stesso coach Kerr prima della sfida di ieri contro i Clippers.

-Distorsione del ginocchio con interessamento del legamento mediale-collaterale per Dillon Brooks di Memphis. Per lui stop di circa due mesi. Restando ai Grizzlies, Casspi dovrebbe tornare tra una o due partite, mentre più lunghi i recuperi di JaMychal Green e Chandler Parsons: il primo potrebbe rientrare dall’infortunio alla mandibola tra circa due settimane, mentre Parsons verrà rivalutato tra circa 15 giorni.

-Il neo arrivato in casa Sixers, Justin Patton, in due anni ha giocato solo 4 minuti segnando due punti per un infortunio al piede che continua a tormentarlo. Potrebbe rischiare di restare fuori tutta la stagione, e a fine anno sarà free agent…

Will Barton sta facendo progressi nel lavoro di riabilitazione dopo l’operazione alla coscia, ma non tornerà prima di un mese. Se la classifica di Denver non sarà in pericolo, c’è la possibilità che rientri con calma ai primi di gennaio.

Lance Thomas ha deciso di operarsi per un intervento di artroscopia al ginocchio sinistro e pure lui non tornerà in campo prima di un mese. Sebbene sia importante come leader dello spogliatoio di NY, visto che il suo contratto per la prossima stagione non è garantito, c’è anche la possibilità che venga scambiato dai Knicks entro la trade deadline di febbraio.

bostonherald.com

-Un altro mese di stop anche per Kevin Love, in recupero dall’intervento al piede sinistro. Su di lui ci sono varie squadre interessate, ma il suo  quadriennale da 120 milioni non è così facile da spostare.

-Il rookie di Phila, Zhaire Smith, già alle prese con un infortunio al piede fin dalla Summer League di luglio, sarà fuori almeno per altri due mesi – ma potrebbe restarci anche di più – a causa di una reazione allergica che gli è costata una toracotomia. Sempre ai Sixers Wilson Chandler si è guadagnato il quintetto, in attesa del debutto di Butler, ma la sua restrizione di minuti intorno ai 15-20 resterà per altre due settimane circa.

Norman Powell dei Raptors salterà le prossime 5-6 settimane in seguito ad una sublussazione della spalla sinistra.

-Non si sa ancora quando potremo rivedere in campo Kristaps Porzingis, autore di una storia Instagram nella quale faceva vedere scatti e ripetute, mentre il suo coach Fizdale ha detto che non è migliorato molto da quello che faceva durante il training camp. Non ci sono ancora tempi di recupero: la speranza per tutti è rivederlo dopo la pausa per l’All Star Game, ma se non sarà al 100% c’è il rischio che possa saltare tutta la stagione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy