NBA News Inside: KD non va alla Casa Bianca, Haslem prova a concincere Wade

NBA News Inside: KD non va alla Casa Bianca, Haslem prova a concincere Wade

Le novità delle ultime ore riguardo al basket oltreoceano.

di La Redazione

Kevin Durant, intervistato da Chris Haynes di ESPN, ha ammesso che non andrà alla Casa Bianca – ogni anno il presidente degli Stati Uniti riceve i campioni nazionali – perché non rispetta “chi è nell’ufficio in questo momento”. Poi il fresco MVP delle Finals ha continuato: “Non sono d’accordo con quello che fa o dice, quindi la mia voce verrà ascoltata solo facendo questo. Forse sarò solo io, ma se conosco i miei ragazzi abbastanza bene come penso, credo che saranno d’accordo con me”. Gli Warriors saranno a Washington probabilmente il 28 febbraio, quando saranno ospiti degli Wizards: probabilmente lo stesso giorno faranno visita alla Casa Bianca (oppure no).

-Ancora KD, perché ha parlato anche della situazione di crisi nello spogliatoio Cavs, minimizzandola: “È solamente un normale problema all’interno di una squadra NBA, d’accordo? Molte squadre sono passate attraverso questo. Ne usciranno: è una organizzazione di livello, un’organizzazione da titolo, ne usciranno di sicuro. Non è la fine del mondo: insieme quei ragazzi (LeBron ed Irving, ndr) hanno vinto un titolo. Si stimano a vicenda. Se Kyrie vuol fare qualcos’altro, dipende da lui. Sono sicuro che qualsiasi cosa accada, si risolverà nella maniera migliore per entrambi. Ma è un classico problema NBA e con due fenomeni così è normale”, ha concluso il #35 di Golden State.

-Qualche giorno fa Sheridan aveva detto che LeBron James se ne andrà sicuramente via da Cleveland a fine stagione. Tuttavia Joe Vardon di Cleveland.com ha riportato una fonte che rassicura i tifosi dei Cavs: il Re non ha ancora deciso.

NBA.com

-Nel caso i Bulls troveranno accordo con Wade per un buyout, Udonis Haslem ha detto che proverà a riportare Wade a Miami: “Il mio consiglio a lui è ‘Ehi, ci piacerebbe riaverti tra noi, ma fai una cosa alla volta’”, riporta il Palm Beach Post. “La situazione con Chicago e tutto quello che ci va dietro è una cosa abbastanza frustrante da ambo le parti”, ma se si libererà del contratto con i Bulls, sicuramente Miami proverà a fare un’offerta.

Brandon Bass non disputerà la sua tredicesima stagione NBA consecutiva, ma volerà in Cina ai Liaoning Leopards dove percepirà 2 milioni all’anno.

-A proposito di Cina, il brand Jordan si espande anche in Asia e firma un contratto con il giocatore 23enne Guo Ailun: guadagnerà 3 milioni di dollari e avrà la scarpa disegnata per lui.

-Contratti parzialmente garantiti: Nigel Hayes con i Knicks, Donald Sloan con gli Wizards, Andrew White con i Celtics, KJ McDaniels con i Raptors.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy