NBA News Inside: Silver e D’Antoni prolungano, Becky Hammon promossa

NBA News Inside: Silver e D’Antoni prolungano, Becky Hammon promossa

Novità dal mondo NBA a pochi giorni dall’inizio del mercato.

di La Redazione

Becky Hammon è stata promossa nel front staff di coach Popovich, in quanto ha preso il posto di James Borrego. La vedremo a bordo campo durante le partite, mentre prima doveva sempre stare dietro la panchina degli Spurs.

Mike D’Antoni sarà l’allenatore di Houston fino al 2020. I Rockets hanno esercitato la team option presente nel suo contratto dopo aver portato la franchigia al miglior record stagionale di 65-17 e ad una sola partita dal ritorno alle Finals per la prima volta dal lontano 1995. Ha firmato nel 2016 un quadriennale da 15 milioni di dollari.

Ha declinato la player option con i Thunder Paul George che potrebbe finire ai Lakers – come da lui desiderato fin dall’ultima stagione con Indiana – insieme (forse) a LeBron e Kawhi.

Adam Silver resterà commissioner della NBA almeno fino al 2024, anno in cui scadrà l’estensione contrattuale firmata ieri. La scadenza del suo contratto coincide con la possibile scadenza del contratto collettivo.

Cleveland ha esercitato le team option sui contratti di Rodney Hood (3.4 milioni) e Kendrick Perkins (2.6 milioni): il contratto di quest’ultimo diventa garantito solo in caso di trade oppure dopo l’11 luglio: serve quindi a Cleveland per inserirlo in qualche eventuale trade, altrimenti verrà tagliato definitivamente nel giro delle prossime due settimane.

USA Today
USA Today

Memphis sembra volere a tutti i costi Avery Bradley, in uscita dai Clippers dopo una mezza stagione davvero travagliata: dopo la trade da Detroit a L.A. ha giocato solo 6 partite. I Grizzlies sono sopra al cap, quindi possono offrirgli solo la mid-level exception da 8.6 milioni iniziali, destinato a crescere negli anni seguenti.

Lakers e Spurs si stanno sentendo per la questione Kawhi Leonard. Su questa sembra essere collegata pure la scelta di LeBron, che non vorrebbe essere il primo giocatore firmato dai Lakers, ma piuttosto aspettare di vedere quali mosse farà la dirigenza gialloviola per convincerlo. Stein abbozza ad un possibile scambio di questo tipo:

Dallas e Clippers stanno discutendo la possibilità di far giungere in Texas Deandre Jordan: il lungo è un sogno di Cuban fin da quando diede la parola salvo rimangiarsela e rimanere poi a Los Angeles. Ha una player option da 24.1 milioni che potrebbe sfruttare entro domani per poi essere girato a Dallas per Matthews (18.6 milioni) più qualche altro contratto. Se non esercitasse l’opzione, Dallas potrà convincerlo in free agency, ma difficile che Jordan accetti un contratto a meno del massimo salariale.

McDermott sarà unrestricted free agent, Dallas non gli ha esteso la qualifying offer: stesso destino per Payton e Len dei Suns (che potrebbero puntare Teodosic), e per Delaney, Damion Lee e Magette degli Hawks. L’ha ricevuta invece Jusuf Nurkic da Portland: i Blazers potranno pareggiare ogni offerta esterna per tenere in Oregon il centro bosniaco; stessa cosa per Davis Bertans da San Antonio (1.7 milioni) e Fred VanVleet da Toronto, che ha esteso una qualifying offer anche a Nando De Colo, per evitare di perdere i diritti NBA su di lui. Sarà restricted anche Julius Randle (si parte da 5.6 milioni) che potrebbe rivelarsi una pedina di scambio.

Nel frattempo Shavon Shields farà un provino con i Clippers, insieme ad altri “europei” dell’ultima stagione. Shields dovrebbe far parte della squadra di Summer League dei Pelicans:

LaVine e Hezonja sono nel mirino di Sacramento, ma anche i Nets puntano il croato sempre più lontano da Orlando. Per il #8 dei Bulls, invece, Chicago vorrebbe rifirmarlo intorno ai 15milioni annui, ma sarà forse costretto ad alzare l’asticella a 20: tutto dipende da quale offerta viene dall’esterno, poi Chicago dovrebbe pareggiare in qualunque caso.

Warriors, Wizards e Bucks sembrano le più interessate a Derrick Favors che vuole testare la free agency. Dopo aver parlato con queste squadre, non è escluso un suo possibile ritorno ai Jazz dove ha dichiarato di trovarsi bene.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy