NBA on this date: 14 giugno 1995. 4-0 agli Orlando Magic e gli Houston Rockets Campioni NBA

NBA on this date: 14 giugno 1995. 4-0 agli Orlando Magic e gli Houston Rockets Campioni NBA

Gara-4 giocata al Summit finisce 113-101 e gli Houston Rockets si confermano Campioni per il 2°anno consecutivo. Houston è la prima squadra a vincere il titolo partendo dal 6°record della regular season, ed è anche la prima a battere nei playoff quattro squadre che nella stagione regolare avevano ottenuto 50 o più vittorie.

di Alessandro Elia

Il secondo titolo consecutivo degli Houston Rockets arriva il 14 giugno 1995. Al Summit finisce la serie di finale contro i Magic con un secco 4-0. Non è un titolo come gli altri ma un trionfo dal sapore di record per la squadra di Rudy Tomjanovich. Per la prima volta nella storia una squadra con il 6°record riesce a vincere il titolo, e non era mai successo che l’Anello andasse a un team che aveva sconfitto nei playoff 4 squadre con 50 o più vittorie nella regular season.

Houston termina la stagione regolare con un record di 47-35, al 3°posto nella Midwest Division. Al primo turno dei  playoff c’è Utah (60-22) e vittoria per i Rockets 3-2. Nella semifinale di conference c’è l’incrocio contro i Phoenix Suns (59-23) e vittoria per i texani in gara-7. Nella finale della Western ci sono i San Antonio Spurs, dell’MVP David Robinson, primi  a Ovest con il bilancio di 62-20. I Rockets vincono 4-2 e vanno nella finale per il titolo dopo quella del ’94 vinta contro New York.

Stavolta a contendere l’Anello ci sono gli Orlando Magic ma sarà una serie senza storia. Vittoria in quattro partite partendo dalle due ottenute in Florida. Il 14 giugno 1995 si consuma l’ultimo atto con il 113-101 che permette ai Rockets di confermarsi campioni NBA,.

In quella gara-4 si registra il record di tiri da tre punti realizzati. In totale 25: Orlando ne segna 14 (5 a testa per Hardaway e Shaw), Houston 11 (4 sia per Horry che per Elie). I Magic hanno Shaquille O’Neal da 25 punti e 12 rimbalzi ma Houston domina con Hakeem Olajuwon che chiude con 35 punti e 15 rimbalzi meritandosi ampiamente il titolo di MVP di quelle Finals.

Il titolo del ’95 rimarrà l’ultimo nella storia dei Rockets che arriveranno poi al massimo alla Finale di Conference nel 2015 e nel 2018 sempre battuti dai Golden State Warriors.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy