NBA on this date. 17 giugno 1995 Jason Kidd e Grant Hill eletti Rookie of the Year

NBA on this date. 17 giugno 1995 Jason Kidd e Grant Hill eletti Rookie of the Year

Per la seconda volta nella storia il premio per la miglior matricola viene condiviso da due giocatori. Era capitato nel 1971 e succede nuovamente 24 anni dopo con gli allora rookie di Dallas e Detroit a illuminare la scena e a meritarsi entrambi il riconoscimento.

di Alessandro Elia

Nella storia della NBA è capitato solo due volte. Stagione 1970/71, Dave Cowens dei Boston Celtics e Geoff Petrie dei Portland Trail Blazers si dividono il premio di matricola dell’anno. La condivisione della nomina a rookie of the year capita anche alla fine della stagione 94/95. Il 17 giugno 1995. Jason Kidd dei Dallas Mavericks e Grant Hill dei Detroit Pistons si aggiudicano ex equo il riconoscimento dato al miglior giocatore debuttante dell’anno,

Nel Draft di Indianapolis del ’94 Kidd e Hill sono stati scelti rispettivamente al numero 2 e 3, dietro a “The Big Dog”  Glenn Robinson.
Kidd ha giocato due stagioni e mezzo a Dallas, nel corso del campionato 96/97 passa a Phoenix dove rimane fino al 2001. Poi va ai New Jersey Nets fino al 2008 prima di tornare ai Mavericks con i quali nel 2011 vincerà il titolo NBA. Annuncerà il suo ritiro il 3 giugno del 2013 dopo l’esperienza a New York. In carriera è stato 10 volte All Star, è l’unico giocatore ad aver fatto registrare almeno 15000 punti, 7000 rimbalzi e 10000 assist. E’ anche l’unico giocatore ad aver totalizzato almeno 700 assist e 500 rimbalzi nella stessa stagione per 7 volte, superando Magic Johnson e Oscar Robertson che lo hanno fatto 6 volte. Chiusa la carriera da giocatore intraprende immediatamente quella da allenatore. Nel 2013 è sulla panchina dei Brooklyn Nets, l’anno dopo è a Milwaukee dove rimane fino al gennaio del 2018. Nell’estate del 2019 entra nello staff dei Los Angeles Lakers come vice allenatore.

Grant Hill ha iniziato la carriera NBA a Detroit (dal ’94 al 2000) passando poi a Orlando (fino al 2007), Phoenix (fino al 2012) e chiudendola ai Clippers al termine della stagione 12/13. Un percorso funestato da tanti infortuni ma dove è riuscito a mettere in mostra il suo talento. Sette volte All Star, inserito in 5 occasioni nei quintetti ideali dell’NBA (una volta nel primo le altre quattro nel secondo). Il 1 giugno 2013 annuncia il ritiro e intraprende la carriera di commentatore televisivo.

Sia Jason Kidd che Grant Hill sono stati inseriti nella Hall of Fame nel 2018.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy