NBA on this date. 2 giugno 2006 i Miami Heat vincono la Finale a Est e volano in quella per il titolo

4-2 nella serie contro i Detroit Pistons. La squadra di Pat Riley si avvia così alla sua prima Finale per il titolo che riuscirà a vincere superando Dallas con Dwyane Wade MVP

di Alessandro Elia

2 giugno 2006. Per la prima volta nella loro giovane storia (data di nascita 1988) i Miami Heat di coach Pat Riley vincono il titolo della Eastern Conference conquistando così la possibilità di giocarsi quello NBA nelle Finals contro i Dallas Mavs.

Nella stagione 2005/2006 Miami vince la Southeast Division con il secondo miglior record della Eastern Conference. 52-30 per i rossoneri della Florida, secondi dietro a Detroit (64-18).  Al primo turno dei playoff c’è Chicago. Serie vinta 4-2 con i Bulls che hanno recuperato dal 3-0 ma alla fine hanno ceduto con il 113-96 di gara-6. Nelle semifinali di Conference ci sono i New Jersey Nets che vincono subito gara-1 in trasferta ma gli Heat si riprendono e vincono la serie uscendo alla distanza 4-1.

La Finale di Conference mette gli Heat al confronto proprio con i Detroit Pistons, primi a Est. Già in gara-1 salta il fattore campo. 91-86 per Miami guidata dai 25 punti di Dwyane Wade. Detroit si riprende in gara-2 e pareggia la serie vincendo 92-88, Wade si migliora (32 pts) ma Detroit regge grazie alla coppia Prince-Hamilton (24+22). La serie si trasferisce all’AmericanAirlines Arena. Bella vittoria degli Heat (98-83) con 35 punti di Wade (13/17 dal campo e 9/11 dalla lunetta) e doppia doppia per Shaquille O’Neal (27 punti e 12 rimbalzi). La supremazia di Miami si conferma in gara-4. La squadra di Riley va sul 3-1 nella serie dopo l’89-78, con Wade che continua a essere dominante (31 punti). I Pistons tornano in casa con le spalle al muro. La pressione spinge la squadra di Flip Saunders che vince 91-78 limitando Wade a “soli” 23 punti. Ma gli Heat vogliono chiudere i conti, sarebbe troppo pericoloso tornare al The Palace of Auburn Hills.

In quel 2 giugno Miami sa che ha un appuntamento con la sua storia. La gara è tenuta sempre in mano. +19 alla fine del terzo quarto e gestione del vantaggio resistendo al disperato tentativo di rimonta nell’ultimo periodo dei Pistons. Finale 95-78 e i Miami Heat possono ottenere il pass per la Finale NBA.  Dwyane Wade segna 14 punti con coach Riley che trova un eccellente Jason Williams (21 punti) e ha Shaq con 28 punti e 16 rimbalzi.

La carica degli Heat non si ferma nella finale di Conference. Nella serie per l’Anello arriva il 4-2 contro Dallas che consegna il primo storico titolo NBA ai Miami Heat, il quinto, e ultimo in carriera dopo i quattro vinti con i Lakers,  per coach Pat Riley. Dwyane Wade sarà eletto MVP di quelle Finals.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy