NBA Preview – Southwest Division

NBA Preview – Southwest Division

La nostra preview sulla Division di Mavericks, Spurs, Rockets, Grizzlies e Pelicans.

di Enrico Bussetti

Houston Rockets

https://www.hispanosnba.com

ROSTER (in grassetto il probabile quintetto base): Carmelo Anthony, Clint Capela, James Harden, Chris Paul, P.J. Tucker, Bruno Caboclo, Michael Carter-Williams, Marquese Chriss, Vincent Edward, James Ennis III, Eric Gordon, Gerald Green, Isaiah Hartenstein, Brandon Knight, Nene, Angel Rodriguez, Zhou Qi.

ARRIVI: Carmelo Anthony, Michael Carter-Williams, Marquese Chriss, James Ennis III, Brandon Knight.

PARTENZE: Trevor Ariza, Luc Mbah a Moute, R.J. Hunter.

Si è conclusa con una beffa la meravigliosa stagione dei Rockets, che dopo una Regular Season conclusa al primo posto con ben 65 vittorie, il premio di MVP conquistato da James Harden e quello di Executive of the Year da Daryl Morey hanno visto sfumare sul più bello i loro sogni di Finali e titolo, in una drammatica Gara-7 di Finale di Conference persa in casa contro la loro nemesi, i Golden State Warriors. Una sconfitta amara se si guarda alle percentuali al tiro da tre punti dei texani (un misero 7/44) e all’infortunio occorso a Chris Paul in Gara-5: un finale, insomma, che sarebbe potuto essere ben diverso. Houston riparte da lì, dalla consapevolezza di aver messo in difficoltà come nessuno la corazzata Warriors nella scorsa stagione. Si presenta dunque ai blocchi di partenza con una squadra in parte ridisegnata, con le rifirme di Paul e Capela ma anche l’acquisto di Carmelo Anthony. La firma di Melo è stata uno dei temi più discussi dell’estate: il nativo di Baltimora, ancora oggi, è secondo a pochissimi in quanto a talento offensivo, ma viene da una stagione fallimentare a Oklahoma City e c’è molto scetticismo intorno alla sua riluttanza a partire dalla panchina e alla sua convivenza con Harden e Paul, che nella scorsa stagione sono stati i giocatori ad andare più frequentemente in isolamento. A Houston ritroverà coach D’Antoni, con cui a New York aveva un rapporto di luci e ombre, e dovrà convincere tifosi e addetti ai lavori di essere in grado di non far rimpiangere nella metà campo difensiva il suo predecessore nel ruolo, quel Trevor Ariza passato a Phoenix. Oltre ad Anthony, Morey si è premurato di rafforzare la second-unit, ingaggiando un valido play di riserva come Brandon Knight e il giovane lungo Chriss, oggetto misterioso a Phoenix ma dal potenziale ancora inespresso. Ora la palla passa a D’Antoni, che avrà l’arduo compito di far rendere ancora ai massimi livelli un gruppo ancor più talentuoso ma che potrebbe avere problemi di amalgama ed equilibrio, sperando che sia finalmente l’anno buono per interrompere l’egemonia dei guerrieri della Baia.

OBIETTIVO: Vincere il titolo.

PRONOSTICO: 63 W – 19 L

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy