NB(et)A/37- That’s…HEAT!

0
thesportsfather.com

La finale della Eastern Conference dalla prossima notte si sposterà in quel di Miami dove un’ American Airlines Arena sarà pronta ad accogliere i campioni in carica con un’atmosfera formidabile coronata da un’ armata di maglie bianche tutte ad incitamento Heat.Prima di iniziare però ad analizzare le possibili chiavi di lettura del match di gara 3 tra Heat e Pacers, vi diamo il nostro benvenuto con questo nuovo appuntamento della rubrica NB(et)A, tutte le scommesse riguardanti l’NBA. Partiamo subito con l’unico match in programma:

MIAMI HEAT-INDIANA PACERS 1(1,35)
Purtroppo la quota non è delle migliori ma vedremo alla fine quali possono essere le varianti per far schizzare un pochino la potenziale vincita ma fatto sta che gli Heat già in gara 2 hanno dato una prova di forza reagendo alla grande alla pallacanestro superlativa dei Pacers nel match che ha inaugurato la serie e la prima in casa per Miami non si può assolutamente fallire anche se tutti noi abbiamo l’impressione di gustarci questo affronto ancora a lungo. I Miami Heat ci andranno giù pesante e non potrebbe essere altrimenti poichè gli equilibri dei gialloblu non possono rendere al meglio per parecchi match e chiunque sta avvertendo una vertiginosa crescita Heat partita per partita in aggiunta ad un team che riesce a dare sempre il massimo nei momenti chiave della stagione. I Miami Heat sono una squadra formata per sommi capi da grandi campioni che dispongono di un’ enorme esperienza anche se la maggior parte dei meriti vanno riconosciuti nell’importantissimo lavoro condotto da Erik Spoelstra in questi anni siccome è riuscito a rendere sempre più compatto questo gruppo e a non creare rotture all’interno dello spogliatoio così da ottenere un’intesa massima ed una compattezza che probabilmente in NBA non ha eguali. Sul versante Pacers troviamo dei grossi punti interrogativi, uno su tutti, il caso Paul George. La stella degli Indiana Pacers ha riscontrato una commozione cerebrale in gara 2 dopo un duro scontro con Dwaine Wade e la sua presenza per questa sera è quanto più ignota. Il dottor Jeffrey Kutcher, membro del team medico dei Pacers, mercoledì dichiarò che le condizioni di George sarebbero migliorate presto e che il suo contributo per gara 3 si sarebbe stabilito poco prima dell’inizio del match. Oltre alla probabile assenza di George, il team di Indianapolis dovrà escogitare una nuova tattica di gioco che riesca a frenare la fase offensiva degli Heat e che possa tenere fino all’ultimo quarto senza che saltino gli schemi. Sarà sicuramente una gran battaglia e per far salire la nostra potenziale vincita, vi consigliamo di giocare il margine di vittoria per gli Heat o da 1 a 5 punti (4,00) oppure da 6 a 10 (3,80).
Altre quote: x(17); 2(3,30); Under/Over 182,5 (1,85)

Fonte quote: Stanleybet.