ACC/Big Ten/SEC, semifinali: North Carolina avanza, cadono Indiana e Michigan State

0

ACC

Durand Scott, Miami (Ph.: thetimesnews.com)Continuano a mietere vittime i Miami (FL) Hurricanes (26-6, 15-3). La squadra di coach Larranaga nella prima semifinale della ACC ha avuto la meglio sui North Carolina State Wolfpack (24-10, 11-7) per 81-71. La clamorosa prestazione di Durand Scott (32 punti con 12/18 dal campo e 5/8 da tre) ha reso tutto più facile per gli Hurricanes, avanti per 41-29 già al termine del primo tempo. Una reazione da parte di NC State è arrivata intorno al 28’, quando Purvis e Scott Wood hanno riportato i Wolfpack a -6, ma Scott e Larkin hanno subito rispedito in orbita Miami e NC State non è più tornata in gara. 21 punti (6/10 da tre) per Scott Wood. In finale contro Miami ci arrivano i North Carolina Tar Heels (24-9, 12-6), che hanno sconfitto i Maryland Terrapins (22-12, 8-10), protagonisti nei quarti del grande successo su Duke. L’aggressività di UNC si è fatta vedere subito con la pioggia di triple di Bullock e Hairston, ma il +12 North Carolina è stato presto vanificato dalle tre bombe di Nick Faust. North Carolina comunque avanti per 37-32 all’intervallo. I Tar Heels sono volati di nuovo sul +12 nelle prime fasi della ripresa, poi Dez Wells e Alex Len hanno rimesso in piedi la gara per Maryland. Con UNC sul +1 al 37’, Paige e McAdoo hanno ridato tranquillità ai Tar Heels. Aronhalt ha avuto sulla sirena per le mani la tripla del pareggio, ma ha fallito. 79-76 il risultato finale. 20 punti e 7 rimbalzi per Alex Len; 15 punti, 9 rimbalzi e 4 assist per Reggie Bullock.

Big Ten

Aaron Craft, Ohio State (Ph: espn.go.com)Aaron Craft, Ohio State (Ph: espn.go.com)Le due partite più emozionanti arrivano dalla Big Ten, dove le due squadre più quotate a livello di ranking nazionale sono state eliminate. Gli Indiana Hoosiers (27-6, 14-4), terzi nel ranking, hanno ceduto il passo ai Wisconsin Badgers (23-10, 12-6). I Badgers hanno tenuto a bada i rivali nel primo tempo, chiudendolo in vantaggio per 31-34 grazie alla triple di Bruesewitz e Marshall. Dekker e Berggren hanno giocato un secondo tempo di grande solidità, permettendo a Wisconsin di non farsi mai superare e, anzi, di mettere in piedi diversi parziali per provare la fuga. Quella decisiva è arrivata, con una tripla di Beggren e una schiacciata di Dekker, a 4’ dalla fine. Indiana non si è più rialzata. 13 punti e 11 rimbalzi per Cody Zeller, ma 4/10 dal campo; 16 punti, 8 rimbalzi e 4 assist per Ryan Evans dei Badgers. I Michigan State Spartans (25-8, 13-5), ottavi nel ranking, si sono arresi ai decimi, gli Ohio State Buckeyes (25-7, 13-5). La squadra di Thad Matta, che ha partecipato alle Final Four nella scorsa stagione, si giocherà nella finale coi Badgers la possibilità di strappare in anticipo un biglietto per entrare nel tabellone. 20 punti (9/13 dal campo), 9 rimbalzi e 4 assist per un dominante Aaron Craft, mentre per gli Spartans buona prova di Derrick Nix con 17 punti (6/8 al tiro) e 9 rimbalzi. Michigan State ha chiuso in vantaggio (28-29) il primo tempo, ma i canestri di Craft e Thomas hanno permesso a Ohio State di prendere fiducia nella ripresa. È proprio con due canestri di Craft che i Buckeyes hanno preso il largo al 33’ (55-47). Gli Spartans sono tornati a -1 con una tripla di Appling e un canestro e fallo di Nix, ma Deshaun Thomas ha chiuso i conti con un pesantissimo jumper a 25” dalla fine.

SEC

Kenny Boynton, Florida (Ph.: espn.go.com)Kenny Boynton, Florida (Ph.: espn.go.com)Primo tempo non facilissimo per i Florida Gators (26-6, 14-4), che però sono riusciti poi a vincere sugli Alabama Crimson Tide (21-12, 12-6). Nella prima metà di gioco infatti una tripla di Cooper ad una manciata di minuti dalla fine del primo tempo aveva garantito il vantaggio (25-28) ad Alabama. Florida ha rischiato tantissimo, sotto anche di 10 punti al 24’ dopo due liberi di Trevor Releford. I Gators hanno poi orchestrato un parziale 15-0 (con 11 punti di Kenny Boynton) per ribaltare subito il risultato, prima della risposta di Lacey dall’arco (42-40 al 30’). Rosario e Boynton hanno poi ampliato il divario chiudendo di fatto la gara in favore di Florida. 16 punti per Kenny Boynton, 12 per Trevor Releford. Si qualificano alla finale attraverso la seconda semifinale gli Ole Miss Rebels (25-8, 12-6), che nel turno precedente avevano sgambettato Missouri. Si ferma invece il sogno dei Vanderbilt Commodores (16-17, 8-10), coloro che avevano sconfitto Kentucky ai quarti. 23 i punti del solito Marshall Henderson (7/17 dal campo, 3/11 da tre), mentre Kendren Johnson (12 punti, 4/7 al tiro) è l’unico giocatore in doppia cifra per i Commodores. Dopo un primo tempo terminato sul 26-26 senza particolari strappi, i Rebels hanno preso il largo intorno alla metà della ripresa con le iniziative di Buckner e Holloway. Buckner ha firmato addirittura il +18 al 37’, con Johnson che ha leggermente ridotto il divario fino al 64-52 della sirena finale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here