Draft NBA – Anche Daishen Nix sceglie la via della G League

Draft NBA – Anche Daishen Nix sceglie la via della G League

La point guard nativa dell’Alaska preferisce i soldi, all’ateneo sangue blu di UCLA.

di Andrea Indovino, @Andreaind3

Jalen Green, Isaiah Todd. Ed ora Daishen Nix. Ma la lista si allungherà ulteriormente. E inevitabilmente. Perchè i corpulenti accordi economici con ragazzini di 18 anni, nell’ordine dei 300000/500000 dollari, fanno gola.

Nix, prospetto ‘five stars’, ha deciso di unirsi al ‘Select Team’ che si allenerà e giocherà a Los Angeles, molto probabilmente alla Mamba Sports Academy. Dunque, ciao ciao college basket. Ha declinato un precedente accordo con la prestigiosa Università californiana, UCLA, dal sangue blu. E ha fatto la storia, a modo suo. Perchè è stato il primo giocatore ad aver firmato una ‘letter of intent’ con un’università (su di lui c’erano anche Kentucky, Kansas e Maryland) a decidere, poi, di non andare al college e ad unirsi alla G-League. Voltando d’improvviso le spalle a coach Cronin.

“È la decisione più giusta per me e la mia famiglia. La G-League mi preparerà al meglio per il Draft, essendo solo un gradino sotto alla NBA” queste le poche dichiarazioni dell’interessato. Chiaramente, dettate da interessi, piuttosto che da ragioni di ‘cuore’.

Nix è una point guard di 1.90 circa, originario dell’Alaska e proveniente da Las Vegas. Dove ha frequentato il Trinity International School dal 2016. Mettendosi in luce. Un forte playmaker, considerato il migliore d’America, con ottime doti di ball-handling, e super visione di gioco. Nella top-100 di ESPN era considerato il prospetto numero 20 e,  nel Mock Draft per il 2021, è dato al numero 12.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy