La Selection Sunday e il Torneo NCAA si avvicinano

Guardiamo la situazione nelle principali Conference

0

Con l’avvicinarsi del mese di Marzo arriva il momento di affrontare l’argomento Bracketology ma prima bisogna aver chiaro come funzionano gli inviti al Tournament.

Le 32 squadre che vincono i Tornei di Conference ricevono un automatic-bid mentre gli altri 36 posti vengono assegnati da un Committee che attribuisce gli at-large-bid e li comunica durante uno show televisvo nel corso della “Selection Sunday”.

Ricordiamo che il Committee è composto da 12 tra Commissioner di Conference e Athletic Director e deve fare valutazioni che tengano conto di diversi parametri tra i quali, da alcuni anni, il RPI è stato sostituito dal NET del quale parleremo prossimamente.

Ora le squadre delle principali Conference possono essere suddivise tra Lock, quelle certe di ottenere un at-large-bid anche se non dovessero vincere il Torneo di Conference, Probable, quelle che probabilmente verranno invitate comunque, e quelle In-the-bubble che invece devono fare ancora qualcosa per convincere il Committee.

ACC

Quella considerata da molti la miglior Conference quest’anno arranca e guardando il ranking NET si trova solo Duke tra le prime 30 e Miami è l’unica altra squadra ad avere un record vincente con squadre del Quadrant 1 (Q1).

Locks: #9Duke (23-4 – NET 12)

Probable: Miami (19-8 – NET 63) la vittoria in trasferta con i Blue Devils ed il record 3-1 nel Q1 compensano il calendario molto facile; Notre Dame (19-8 – NET 57) grazie alle 15 vittorie nelle ultime 17 partite

In-the-bubble: North Carolina (19-8 – NET 45) la sua credibilità rimarrà in bilico fino all’ultima di regular season quando affronterà in trasferta Duke perchè l’attuale 0-7 contro squadre del Q1 non depone a suo favore; anche Virginia (17-10 – NET 82) si gioca tanto contro i Blue Devils nella sfida di Giovedì prossimo perchè ha il 203° calendario di non Conference della nazione; Wake Forest (21-7 – NET 38) sta avendo un pessimo finale di stagione con 3 sconfitte nelle ultime 6 partite

www.cdn.vox-cdn.com

BIG XII

Nella miglior Conference NCAA i tanti Locks rendono difficile al Committee l’attribuzione di molti altri at-large-bid nonostante potrebbero essere meritati. Guardando la classifica NET tutte le squadre potrebbero meritarsi un invito eccetto Oklahoma State alla quale è stata recentemente rigettata dalla NCAA la richiesta di revoca della probation

Locks: #6Kansas (22-4 – NET 7); #7Baylor (22-5 – NET 6); #11Texas Tech (21-6 – NET 11); #20Texas (19-8 – NET 15)

Probable: nessuna

In-the-bubble: Kansas State (14-12 – NET 62), TCU (16-7 – NET 56) e Oklahoma (14-13 – NET 39) 4 sconfitte con squadre non Q1 potrebbero essere troppe; Iowa State (18-9 – NET 43) il calendario troppo facile probabilmente la penalizzerà; West Virginia (14-12 – NET 69) pur avendo la peggiore NET ed un 2-10 contro le Q1 ha dalla sua la 9^ SOS

BIG EAST

Netta la distanza tra le prime 3 squadre e le altre che devono sforzarsi di emergere mettendo in atto una lotta fratricida che potrebbe concludersi senza vincitori

Locks: #10Villanova (21-6 – NET 5); #8Providence (21-3 – NET 29)

Probable: #24Connecticut (19-7 – NET 18) oltre alla posizione nella classifica NET ed il ranking anche l’aver battuto Butler rappresenta un grosso punto di forza della sua candidatura; Xavier (17-9 – NET 24) il record è influenzato dalle tante partite in casa ma ultimamente si sono accumulate troppe sconfitte anche se il 7° posto nella SOS è un dato incontrovertibile

In-the-bubble: Marquette (17-9 – NET 32) le Golden Egles erano Probabile prima di perdere contro Butler e le sconfitte con suqadre non di Q1 possono pesare ma sarebbe un peccato se non riuscissero a fare il Tournament dopo un’annata così sorprendente; Seton Hall (15-9 – NET 34) il record pesantemente negativo contro le Q1 costituisce uno scoglio difficilmente superabile dal Committee

www.pnwathletics.com

BIG TEN

Anche qui sono veramente tanti i Locks per lasciare molti margini al Committee

Locks: #5Purdue (23-4 – NET 10); #12Illinois (19-7 – NET 14); #15Wisconsin (20-5 – NET 20); #18Ohio State (16-7 – NET 17); #19Michigan State (18-8 – NET 27)

Probable: Iowa (18-8 – NET 21) la posizione NET è il vero punto di forza in una stagione fatta di alti e bassi; Michigan (14-10 – NET 31) oltre alla classifica NET anche quella SOS di non Conference che la vede al 13° posto dati dei quali non si potrà non tener conto

In-the-bubble: Indiana (16-9 – NET 44) il record fortemente negativo nelle partite lontane da Bloomington e la serie aperta di 4 sconfitte consecutive rendono necessarie due W nelle partite in trasferta con Ohio State e Purdue

PAC-12

Come per la BigEast anche qui dopo le prime 3 squadre abbiamo una voragine difficilmente colmabile dalle altre

Locks: #3Arizona (24-2 – NET 2); #17USC (22-4 – NET 26); #13UCLA (19-5 – NET 13)

Probable: nessuno

In-the-bubble: Oregon (16-10 – NET 72) la posizione NET è influenzata dal difficile calendario ma se dovesse vincere anche le partite di ritorno con UCLA e USC difficilmente potrebbe essere bypassata dal Committee

www.si.com

SEC

L’algoritmo la posiziona al 3° posto tra le Conference ma ha comunque 3 squadre tra le prime 10 e non sarebbe uno scandalo vederne 7 al Tournament.

Locks: #2Auburn(24-3 – NET 8); #4Kentucky (22-5 – NET 3); #18Tennessee (19-7 – NET 9); LSU (19-8 – NET 16)

Probable: #25Alabama (17-10 – NET 22) il 1° SOS della nazione rappresenta sicuramente un enorme punto a favore; #23Arkansas (21-6 – NET 30) a differenza dei Crimson Tide il calendario è stato molto debole ma senza le 5 sconfitte su 6 partite a cavallo di fine anno saremmo a raccontarci ben altro

In-the-bubble: Florida (17-10 – NET 53) dovrà chiudere in bellezza la stagione nella partita di ritorno con Kentucky perchè la sconfitta casalinga contro la debole Texas Southern rappresenta una spada di Damocle