Lauren Hill, la malata terminale che segna in un match NCAA

di Federico D'Alessio
Photo: gannett-cdn.com

Certe emozioni solo la pallacanestro, e lo sport in generale, può regalarle. Lauren Hill, 19 anni, giocatrice di Mount Saint Joseph in NCAA, si è vista diagnosticare un anno fa un cancro al cervello inoperabile, a poco più di un mese dal suo approdo in squadra. Ma il suo sogno di scendere in campo non si è mai infranto: Lauren ha continuato ad allenarsi e a lavorare duro, ed è stata ricompensata. Lo scorso settembre, la risonanza magnetica che dava alla ragazza un massimo di tre mesi di vita, e la richiesta al coach: “Voglio giocare una partita”. Così la Mount Saint Joseph è scesa in campo questa sera (la gara è tutt’ora in corso) invece che il prossimo 22 novembre, perché il tempo era veramente prezioso.

Alla prima occasione utile, Lauren non ha sbagliato, realizzando davanti al palazzetto gremito un canestro che resterà nella storia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy