NCAA 2016/17 Scouting Report – Caleb Swanigan

0

Caleb Swanigan

Power forward – Purdue Boilermakers – Sophomore

Altezza: 208 cm – Peso: 112 kg

DOB: 18/04/1997

HS: Homestead, Indiana

 

Scouting report

Pros:

Gioco in post

Grazie soprattutto al suo fisico massiccio che gli offre grande forza fisica, questo giocatore si è rivelato estremamente efficace spalle a canestro. Possiede un numero abbastanza ampio di movimenti da utilizzare per arrivare al ferro; questo, in ottica NBA, fa di lui un perfetto 5 in situazione di small ball.

Range di tiro

Come attestano le sue percentuali più che discrete, per essere un lungo ha un range di tiro notevole. Riesce a rendersi pericoloso da varie posizioni sul parquet, inoltre il suo tiro da 3 punti appare abbastanza solido (45% in stagione con 2,5 tentativi a partita).

Abilità a rimbalzo

In questo suo ultimo anno al college ha tenuto una doppia doppia di media, con 18,5 punti e 12,5 rimbalzi. Questo dato dimostra il suo immenso istinto di rimbalzista, dovuto soprattutto all’apertura alare e alla forza fisica di cui abbiamo parlato poco fa.

 

Cons:

Esplosività

Non si può dire che questo giocatore sia atletico: anche se la muscolatura è ben sviluppata e distribuita tra la parte superiore e quella inferiore del corpo, rischia spesso di risultare lento e dinoccolato. Le gambe non gli permettono di avere grande esplosività, in più il suo peso non aiuta di certo.

Difesa

Il suo poco atletismo lo penalizza soprattutto nel reparto difensivo: appena si ritrova a marcare un giocatore più agile di lui soffre molto sulla velocità, inoltre non è dotato di un istinto tale da permettergli un buon posizionamento. Deve lavorare sulla mobilità laterale per evitare che questo diventi la sua condanna.

Fondamentali

Soprattutto nel suo primo anno in NCAA, ha mostrato varie lacune negli aspetti più basilari della sua pallacanestro: poca varietà offensiva, troppe palle perse, decisioni discutibili e tiri sbagliati. Nel suo secondo anno è certamente migliorato parecchio, ma ha ancora un bel po’ di strada da fare per diventare efficiente.

 

Draft stock

Per sua fortuna, nonostante sia un sophomore la sua età coincide con quella di molti freshman. Sicuramente il potenziale c’è, ma alcuni suoi difetti sembrano quasi insormontabili e per questo in pochi sarebbero disposti a spendere una chiamata in zona alta per lui. Molto probabilmente verrà scelto verso fine primo giro, nel peggiore dei casi ad inizio secondo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here