NCAA Preseason All-American 2019/20

NCAA Preseason All-American 2019/20

In attesa dell’inizio della stagione, questo è il nostro quintetto All-American

di Massimiliano Zanotti

Nel basket college Ottobre è il mese delle previsioni e se praticamente tutti gli esperti prevedono Cassius Winston MVP ed i suoi Michigan State Spartans favoriti per il titolo, nell’All-American Preseason Team solo su un posto, quello del lungo, non c’è unanimità o quasi.

Un’avvertenza: se non leggerete i “soliti” nomi di Kentucky, Duke, North Carolina non è per un errore di digitazione ma perché tra gli one-and-done (giocatori che fanno un anno al College sapendo già di fare subito il salto nell’NBA) attratti da quegli atenei non ci sono talenti cristallini e l’esperienza fa quindi la differenza.

Jordan Nwora verso la consacrazione a questi livelli || cardinalsportszone.com

QUINTETTO

Cassius Winston – Michigan State – Sr

Come detto il probabile MVP della stagione, dopo aver portato lo scorso anno gli Spartans a vincere nella Big Ten sia la regular season che il Torneo ed a raggiungere le Final Four del Tournament, in estate ha lavorato duramente sulla parte atletica per cercare di fare l’ultimo passo. Reduce da una stagione da 39 partite con 18,8ppg, 3,0rpg e 7,5apg, Cassius ad inizio mese ha avuto un piccolo problema di tendinite che l’ha fermato un paio di giorni, l’unico avversario che al momento sembra poterlo limitare.

Myles Powell –Seton Hall – Sr

Uno dei migliori realizzatori della NCAA che sfrutta il fisico per resistere ai contatti in penetrazione, ha flirtato con diverse squadre NBA prima di decidere di rimanere ai Pirates per il suo anno da Senior. Anno dopo anno Powell ha sempre migliorato le sue statistiche arrivando a oltre 23ppg e nella passata estate ha fatto parte della team USA ai Giochi Pan-Americani maturando anche un’utilissima esperienza internazionale.

Jordan Nwora – Louisville – Jr

Ala dall’indubbio talento e con una mano abbastanza educata (lo scorso anno ha tirato col 37% da 3 punti) deve lavorare sulla parte atletica perché con suo fisico rischia di essere spostato senza grosse difficoltà dalle ali più prestanti che dovrebbe incontrare al piano di sopra.  Come Powell, anche Nwora ha fatto esperienza internazionale giocando per la sua Nigeria i Mondiali FIBA che ha chiuso con oltre 21ppg e 8rpg.

Markus Howard – Marquette – Sr

Il miglior realizzatore tra gli All-America è tornato per il suo anno da senior ma dopo due trasferimenti a sorpresa si troverà con tutto il peso dell’attacco dei Golden Eagles sulle spalle. Dotato di un buon tiro che mette con discrete percentuali nonostante gli capiti di forzarlo in 1-contro-1 (oltre il 40% da 3pti nei tre anni di college), prende anche 4rpg ma in carriera non ha ancora vinto una partita in post-season e questo potrebbe rappresentare un peso psicologico.

Kerry Blackshear Jr – Florida – Jr

Dopo quattro anni a Virginia Tech, uno dei quali da redshirt, Blackshear torna nella sua nativa Florida e come graduate transfer può giocare da subito per i Gators. Lo scorso anno è stato chiuso con 14,9ppg e 7,5rpg ma con numeri ancora migliori nelle partite che contavano (18+16 nella sconfitta con Duke alle Sweet Sixteen).  Pur dotato di un fisico massiccio non disdegna il tiro da oltre l’arco, che se migliorasse percentualmente lo catapulterebbe in alto nelle scelte NBA.

Come Anthony è atteso da una grande stagione a UNC || amazonaws.com

MENZIONI D’ONORE

James Wiseman – Memphis – Fr

Jarron Cumberland – Cincinnati – Sr

Tre Jones – Duke – So

Charles Bassey  – Western Kentucky – So

Cole Anthomy – North Carolina – Fr

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy