NCAA, sale Michigan State, crolla Kentucky: è fuori dalla Top 25

Le sconfitte contro Kansas e Georgia Tech condannano i Wildcats. Garza continua a stupire, Iowa rimane nel terzetto di testa insieme a Gonzaga e Baylor

di Andrea Radi

Michigan State sale, Duke scende, Kentucky in caduta libera. In un anno in cui i riflettori sono puntati su altre realtà collegiali, c’era da immaginarsi che le “big” storiche faticassero, ma forse neanche loro credevano fino a questo punto, su tutti coach Calipari. Se per gli Spartans l’inizio, seppur non impossibile a livello di calendario, è stato da incorniciare (5-0, stanotte contro Virginia (18) per continuare la striscia), per le altre non è stato proprio così. I Blue Devils stanno faticando eccome nella ACC-Big 10 Challenge: dopo la sconfitta subita contro Michigan State (75-69) infatti, i ragazzi di coach Krzyzewski hanno subito una sconfitta pesante contro Illinois, che ha espugnato il Cameron Indoor Stadium per 83-68, conducendo nel punteggio dal primo all’ultimo secondo. La situazione di Duke pare però più che rosea se messa a confronto con quella degli 8-volte-campioni Kentucky Wildcats, che dopo la vittoria all’esordio contro la tutt’altro che irresistibile Morehead State hanno subito tre sconfitte consecutive contro Richmond (19), Kansas (5) e Georgia Tech, finendo fuori dalla Top 25 dopo 4 partite, come non succedeva dalla stagione 2008/09.

Luka Garza e Jordan Bohannon (Sport Illustrated)

 

La parte del leone in questa stagione continuano a farla Gonzaga, Baylor e Iowa, che rimangono saldamente sul podio della Top25 da imbattute. Gli Hawkeyes arrivano dalla passeggiata sul parquet di Western Kentucky (58-99), dove è bastato un solo tempo a Luka Garza per scriverne 30 sul referto (35 alla fine) e chiudere i giochi, il tutto dopo aver battuto la ben più quotata North Carolina 80-93, con un Garza da 16&14 e le super performance dei cecchini Fredrick e Bohannon, autori rispettivamente di 21 e 24 punti.

Chi continua a reggere botta è Kansas (6), la cui posizione è continuamente insidiata, ma che per ora è conservata dai Jayhawks grazie alle buone prestazioni e soprattutto ai risultati importanti, come la vittoria 72-73 contro la quotatissima Creighton, grazie alla tripla di Jalen Wilson e soprattutto alla mano che trema di Markus Zegarowski, che ad 1 secondo dalla fine sbaglia il libero del pareggio.

Le prossime sfide da non perdere

Imperdibile venerdì 11 il “derby” tra Iowa (3) e Iowa State, così come la sfida tra Villanova (9) e Georgetown. Sabato invece sarà la volta di Duke (10), che proverà a rialzarsi contro Charleston Southern, e Kentucky, che con lo stesso spirito affronterà Notre Dame, oltre alle sfide FloridaFlorida State, Illinois (6)-Missouri e Cincinnati-Tennessee (12). Domenica infine super sfida tra Texas(13) e Baylor (2), impegni sulla carta più facili per Iowa (3), Michigan State (4) e Kansas (5), impegnate rispettivamente con Northern Illinois, Oakland e Tarleton St.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy