NCAA Championship, vince North Carolina!

NCAA Championship, vince North Carolina!

Il recap della finale NCAA

di Antonio Mariani

#1 Gonzaga – #1 North Carolina 65-71

La strada finisce qui è quanto recita il parquet di Phoenix. Termina la pazzia di un marzo che ha regalato emozioni memorabili, che ha visto cadere le grandi contro le piccole, che ha sospeso il fiato di intere università, speranzose nelle imprese dei loro compagni, che ha visto 62 squadre abbandonare la possibilità di diventare campione nazionale. Termina tutto questa notte, una notte che stringe tutta la nazione attorno ai 28×15 di Phoenix, dentro cui i Bulldogs e i Tar Heels combattono per la gloria.

Gonzaga ha disputato 38 partite in questa stagione e ne ha vinte 37, mentre North Carolina ha giocato 39 partite, vincendone 32. La finale era pronosticabile, ma non scontata perché la storia ci ha insegnato che la pazzia di marzo abbatte anche le squadre migliori. Si affrontano due realtà con storie alle spalle imparagonabili: i Tar Heels hanno vinto 5 titoli in 20 partecipazioni alle F4, mentre i Bulldogs sono alla prima partecipazione alle F4.

Di fronte ai 78.000 presenti a Phoenix North Carolina conquista il primo possesso della gara e dimostra subito di voler aggredire coi denti l’incontro, non lasciandosi intimorire dal peso del match e dai fantasmi dello scorso anno. Il primo canestro della serata, infatti, è una schiacciata di Pinson, ma risponde rapidamente Gonzaga che si mostra altrettanto impavida. La partita assume subito un ritmo alto, corroborato da un’intensità e un’aggressività che portano a molti errori, ma anche a molte giocate piacevoli. Emerge rapidamente Williams-Goss con il suo talento offensivo da una parte e Berry dall’altra, mentre fatica a entrare in partita Jackson che forza da tre punti senza mai trovare il fondo della retina. I Bulldogs tentano di prendere il controllo della gara, piazzando un parziale di 7-0, ma i Tar Heels rispondono prontamente tornando sul -2, 23-21, a 5′ dall’intervallo. Nel finale del primo tempo Gonzaga tenta nuovamente di allungare, trascinata dai canestri di un Perkins particolarmente ispirato, però Meeks e Berry riportano i Tar Heels a contatto con la gara e le squadre vanno negli spogliatoi sul 35-32.
Nella ripresa Gonzaga resta negli spogliatoi, mentre UNC ne approfitta piazzando un parziale di 8-0 che porta il punteggio sul 35-40 e costringe i Bulldogs alla sospensione. Al rientro Collins sprona i suoi con un gioco da tre punti, inizio di un contro parziale che porta nuovamente in vantaggio Zags. L’equilibrio torna a farla da padrone nella partita, ma è un equilibrio solo nel punteggio perché le due compagini giocano a un ritmo altissimo, con tanti errori e contropiedi, frutto anche della frenesia di mettere le mani sul trofeo. UNC conduce e Gonzaga segue, rimanendo a stretto contatto con gli avversari. Meeks prova a far fare l’allungo decisivo ai suoi quando mancano 5′ al termine, ma i Bulldogs restano ancora una volta a contatto e provano ad andare in offensiva, senza-però- fare i conti con la leadership di Berry. Williams-Goss vuole vincere il titolo e realizza 4 punti consecutivi, Jackson risponde con un gioco da tre punti e il finale è in volata, tutto da vivere. Williams-Goss si fa male alla caviglia, Gonzaga perde la lucidità e il punto di riferimento (WG rimane in campo, ma senza più energie), mentre North Carolina approfitta degli errori avversari e può esultare al suono della sirena, alzando il sesto trofeo NCAA della sua storia con il tabellone luminoso che recita 65-71.

MVP: Berry

Gonzaga: Karnowski 9, Williams 9, Tillie 1, Collins 9, Perkins 13, Mathews 6, Melson 3, Williams-Goss 15.
North Carolina: Hicks 13, Meeks 7, Bradley 5, Pinson 6, Jackson 16, Berry 22, Britt 2.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy