Torneo NCAA, inizia la Final Four: avremo la Finalissima tanto annunciata?

0

Domani notte iniziano le Final Four di Indianapolis, dove verrà eletta la migliore squadra collegiale d’America. Per seguire le partite live scaricate ESPN Player dove potrete vedere tutte le partite e gli approfondimenti delle rete americana. Avete anche sette giorni di prova gratuita.

Nel Tournament NCAA sembra tutto apparecchiato per la Finale Gonzaga-Baylor che si poteva prevedere a Dicembre ma UCLA e Houston saranno d’accordo?

HOUSTON – BAYLOR

La prima semifinale del Tournament (alle 23.14 italiane) sarà Houston-Baylor, una partita nella quale si affrontano due squadre che basano il loro gioco sulla velocità delle guardie e non hanno lunghi che possano far la differenza nel pitturato.

I Bears sono gli ovvii favoriti con il First Team All-America Jared Butler, Davion Mitchell che nel Tournament sta tirando col 57% dal campo ed un sempre più importante MaCio Teague dai numeri contenuti ma sempre più decisivo.

Houston pare la vittima sacrificale anche perchè è arrivata alle Final Four con un calendario molto favorevole avendo superato in ordine #15 Cleveland State, #10 Rutgers, #11 Syracuse e #12 Oregon State non senza patemi.

Patemi che possono però essere anche visti positivamente in quanto nei momenti di difficoltà Quentin Grimes ha dimostrato la sua leadership portando la squadra alla vittoria anche grazie alle sue capacità da realizzatore: dopo l’ultima sconfitta con Whichita del 19 Febbraio Grimes ha tenuto una media di 20ppg tirando col 45%.

Chiavi della partita

Per Baylor saranno importanti la pressione sugli avversari che nelle 4 partite del Torneo sono stati costretti ad almeno 14 palle perse ed i tiri liberi, in quanto un 69% stagionale di squadra ed il 63% di Mitchell potrebbero essere un problema nella singola partita.

Houston deve invece aggredire il tabellone avversario per confermarsi anche contro i Bears una delle migliori squadre della nazione nei rimbalzi offensivi, ma deve anche riuscire a difendere come ha fatto nel corso del Tournament dove ha costretto tutti gli avversari a realizzare meno punti rispetto alla loro media stagionale.

GONZAGA – UCLA

Nell’altra semifinale Gonzaga-UCLA – ore 2.34 di domani notte – tutti gli indizi sono a favore degli Zags: una #1 contro una #11, una squadra imbattuta contro chi arrivava al Torneo con una serie aperta di 4 sconfitte, un quintetto con un First Team e 2 Second Team All-America contro una squadra che a Dicembre aveva perso il suo giocatore più forte (Chris Smith) per la rottura del crociato……..ma i Bruins non ci stanno ad essere la vittima sacrificale.

Degli Zags si sa già tanto, quello che non ci si aspettava era che Jalen Suggs si sarebbe messo così in mostra arrivando a sfiorare la tripla-doppia nella partita di Elite 8 contro USC e Drew Timme coi suoi mustacchi avrebbe sostanzialmente dominato ogni partita del Tournament segnando oltre 21ppg e tirando col 61% dal campo.

Coach Mark Few con le cinque stagioni consecutive con oltre 30 vittorie ha già stabilito un record ma quello a cui più terrebbe è quello di vincere il titolo da imbattuto, opportunità che per ultimi è sfuggita a John Calipari con Kentucky nel 2015 ed a Jerry Tarkanian con UNLV nel 1991.

Definire UCLA una Cinderella può sembrare un insulto alla storia della NCAA ma non si può non definire così una #11 che arriva alle Final Four a prescindere dal suo lignaggio.

I Bruins sono la seconda squadra dopo VCU a raggiungere le Final Four partendo dalle First Four e sembrano dei prescelti perchè delle 5 partite ne hanno vinte 2 in OT ed una di 3 punti, superando le #1 e #2 del loro Regional.

Chiavi della partita

Gli Zags in primis devono riuscire a gestire la pressione derivante da 4 giorni di interviste durante le quali i giornalisti hanno fatto continui riferimenti alla possibile stagione perfetta mentre sul campo devono continuare a cavalcare Timme che deve stare alla larga dai problemi di falli.

I punti di Johnny Juzang che nel Tournament ne ha già segnati 98 (19,6ppg col 47%), saranno fondamentali perchè i Bruins difficilmente potrebbero compensare un suo eventuale passaggio a vuoto come invece gli è spesso capitato in regular season. UCLA deve anche trovare una soluzione sotto il tabellone perchè nel Torneo ha spesso perso, anche pesantemente, la sfida a rimbalzo ma a Gonzaga non puoi concedere nulla.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here