WikiNCAA, le parole del college basket

WikiNCAA, le parole del college basket

Un piccolo glossario per coloro che vogliono avvicinarsi a questo fantastico mondo.

di Massimiliano Zanotti

Il basket è basket a tutti i livelli ma capire meglio quello collegiale è forse utile un piccolo Wiki che ne spieghi alcune particolarità:

 

NCAA: National Collegiate Athletic Association, la principale organizzazione, ma non l’unica, che gestisce le attività sportive dei college statunitensi; nel basket NCAA i college sono suddivisi in 3 livelli con il più alto, la Division I, che quest’anno comprenderà 353 atenei suddivisi in Conference.

 

Conference: sono 32 con una modesta autonomia organizzativa e comprendono i college con poche eccezioni visto che solo nei primi anni dopo essere saliti dalla Division II le squadre sono Independent.

 

Scholarship:  è la borsa di studio con la quale agli studenti-atleti vengono pagate dall’ateneo tasse, vitto ed alloggio, consentendo quindi loro di frequentare l’università gratuitamente ma per non dare vantaggi alle università più ricche è assolutamente vietato qualsiasi trasferimento di denaro o benefici economici diretti o indiretti agli atleti o alle loro famiglie.

 

Regular Season:  le partite tra squadre delle medesima Conference che iniziano normalmente a Gennaio; di regola si tratta di partite di andata e ritorno ma non sempre il numero di squadre o la composizione della Conference lo consente.

 

Early season Tournament:  che si chiamino Classic, Invitational o Tournament sono tornei che si tengono in Novembre e Dicembre, quindi prima della regular season, le cui partite contano solo per il record ed i titoli non hanno particolare valore.

 

Record:  la situazione partite vinte-perse di ogni squadra suddiviso tra partite di Conference e di non-Conference.

 

Conference standing:  è la classifica di ogni Conference creata considerando conto solo le partite di Regular Season e serve per attribuire le teste di serie con cui creare il Torneo di Conference.

 

Tornei di Conference:  tornei con tabellone ad eliminazione diretta che si tengono ai primi di Marzo e consentono alla vincitrice di ottenere un automatic bid indipendentemente dal suo record.

 

Tournament:  il Torneo NCAA che si tiene a marzo (da qui March Madness) al quale partecipano 68 squadre: le 32 che ottengono un automatic bid avendo vinto il Torneo della propria Conference e 36 che ottengono un at-large-bid dal Committee. Nell’attuale First Round (primo turno), che fino ad alcuni anni fa si chiamava “First Four”, 8 squadre si giocano 4 posti per il tabellone principale a 64 ad eliminazione diretta nel quale, in ognuno dei 4 Regional in cui è ripartito, gli accoppiamenti sono in base al ranking definito dal Committee: 1-16, 2-15, 3-14……………7-10, 8-9.

 

Committee:  gruppo di 10 tra Athletic Director e Commissioner di Conference che, basandosi su criteri generali fissati dalla NCAA periodicamente rivisti e modificati, sceglie i 36 at-large-bid definendo le teste di serie dei 4 Regional e di conseguenza gli accoppiamenti.

 

Selection Sunday:  la Domenica di Aprile nella quale, durante uno show televisivo molto seguito, vengono svelate le scelte del Committee.

 

Eleggibilità:  come regola generale gli atleti-studenti possono giocare in NCAA per 4 anni (solo in casi particolari possono arrivare a 5 e raramente a 6) e sono classificati in base all’anno di frequenza rispettivamente in Freshman, Sophmore, Junior e Senior.

 

Redshirt:  giocatore che ha subito un infortunio serio ad inizio stagione e, ottenendo questo status, può frequentare il college e, una volta ripresosi, tornare ad allenarsi con la squadra senza però poter giocare in campionato; in cambio della redshirt, l’atleta ottiene un quinto anno di eleggibilità.

 

Probation:  stato di esclusione dalla post-season in cui la NCAA mette per uno o più anni i college riconosciuti colpevoli di irregolarità normalmente nel reclutamento, nell’attribuzione dei voti scolastici piuttosto che nell’aver riconosciuto soldi o benfici economici agli atleti

 

Recruit:  il reclutamento è uno dei compiti degli allenatori e del loro staff che dopo aver visionato i giocatori nelle high-school offrono a quelli che ritengono migliori, una scholarship sperando che venga accettata.

 

Transfer:  i giocatori sono liberi di trasferirsi da un college ad un altro ma, anche qui salvo casi particolari (college in probation, laurea ottenuta in un triennio e pochi altri), dopo il trasferimento devono restare fermi un anno.

 

Bracketology:  “scienza” che soprattutto durante la March Madness, studia i record delle varie squadre e, ipotizzando che non ottengano un automatic bid vincendo la loro Conference, le suddivide in Lock, quelle certe di ottenere un at-large-bid, Probable, quelle che con ogni probabilità otterranno un at-large-bid, e On-the-bubble, quelle che hanno delle possibilità ma sono ancora in bilico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy