Chiusi i Giochi Mondiali Special Olympics ad Abu Dhabi. Un Argento e un Bronzo il bilancio finale

Chiusi i Giochi Mondiali Special Olympics ad Abu Dhabi. Un Argento e un Bronzo il bilancio finale

Si sono chiusi ieri i Giochi Mondiali Special Olympics ad Abu Dhabi. Per l’Italia hanno gareggiato 115 atleti e 39 tecnici in 14 sport, compreso il basket.

di La Redazione
Si sono chiusi ieri i Giochi Mondiali Special Olympics ad Abu Dhabi. Per l’Italia hanno gareggiato 115 atleti e 39 tecnici in 14 sport, compreso il basket.

Proprio dalla pallacanestro (unificata) è arrivato un Argento (tradizionale) dopo la sconfitta in finale contro gli Emirati Arabi Uniti (18-28) e un Bronzo dopo la vittoria sul Mali 39-26!

Dal 14 al 21 marzo oltre 7mila atleti con e senza disabilità intellettive, provenienti da ogni parte del mondo, hanno gareggiato in 24 discipline sportive. Gli Azzurri nelle seguenti: atletica, badminton, bocce, bowling, calcio a 5 e a 7 unificati, equitazione, ginnastica artistica e ritmica, golf, equitazione, pallacanestro unificata e tradizionale, pallavolo unificata, nuoto, nuoto in acque libere, tennis e tennistavolo. Portando in alto i colori del nostro Paese si sono resi protagonisti di una grande rivoluzione di prospettiva che, attraverso lo sport, ha toccato temi fondamentali del nostro tempo come l’accettazione di tutte le diversità e la piena inclusione. Particolare rilievo in tal senso, ha assunto lo sport unificato che ha coinvolto negli sport di squadra, atleti con e senza disabilità intellettive.

I Mondiali Special Olympics si sono tenuti per la prima volta negli Emirati Arabi Uniti. Hanno rappresentato uno straordinario contesto, un’assoluta sfida. Insieme ad altri 6885 atleti provenienti da tutto il mondo i nostri 115 Azzurri hanno così lanciato un messaggio culturale di inclusione attraverso lo sport senza precedenti.

Ufficio Stampa Fip
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy