Il campionato cinese cambia regole e diventa meno appetibile per gli stranieri

Il campionato cinese cambia regole e diventa meno appetibile per gli stranieri

La CBA ha cambiato una regola sui trasferimenti, i tagli dei giocatori stranieri saranno possibili dopo 2 mesi.

di Marco Morandi

Una stagione più corta e un contratto più succoso: questo offriva la CBA, il campionato cinese, ai giocatori stranieri che puntavano a monetizzare il più possibile il proprio talento.
Ma dalla prossima stagione probabilmente non sarà più così, infatti la stessa CBA ha introdotto una regola che permette alle squadre di tagliare i giocatori stranieri ogni due mesi.
Si prevede che molti che prima avrebbero scelto la Cina come meta per la stagione, si dirotteranno nei campionati europei, per una maggiore stabilità contrattuale. Secondo Eurohoops, ci sono anche ex NBA come Brandon Bass e Shabazz Muhammad, e vecchie conoscenze europee del calibro di Sonny Weems, Ioannis Bouroussis e Aaron Jackson che al momento giocano in CBA, ma dall’anno prossimo potrebbero prendere in seria considerazione l’idea di approdare al Vecchio Continente.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy