Film sul Basket, puntata numero 3: Basta Vincere

0

Terzo episodio della rubrica riservata ai film sulla pallacanestro!

Pete Bell, interpretato da Nick Nolte, è un vulcanico coach di college americano, scoraggiato dalle innumerevoli sconfitte subite negli ultimi tornei universitari, a causa del reclutamento “illecito” effettuato dalle altre università, con la conseguente impossibilità di reclutare i migliori giovani del panorama cestistico americano.

Il coach, un uomo rispettoso delle regole Ncaa, ma affamato di vittorie e scoraggiato dopo aver scoperto che il suo unico buon giocatore vendeva le partite per guadagnare soldi, si lascia infine fuorviare da un ex-alunno dell’università che lo convince ad utilizzare mezzi illeciti per tesserare i giovani giocatori, attraverso mazzette, automobili e appartamenti. Arrivano così Penny Hardaway, ai tempi prima scelta degli Orlando Magic, e Matt Nover, che in quel periodo giocava in Italia, in serie A2, a Ferrara. Il mitico Shaq, a quel tempo gia una superstar al secondo anno Nba, anche lui agli Orlando Magic, nel film interpreta Neon Combs, ragazzo della Lousiana che viene invece reclutato senza ricorrere a mezzi illeciti, soltanto con l’aiuto della moglie del coach, una insegnante che lo aiuta ad ottenere i voti necessari per accedere all’ateneo.

I ragazzi vinceranno il campionato, ma il coach, pieno di rimorsi, dichiarerà tutta la verità in una finale effervescente conferenza stampa!

Ispirato ad una storia vera, quella relativa allo scandalo dei reclutamenti illeciti nel basket universitario Ncaa, dove, ricordiamolo, è vietato pagare i giocatori. Tra le principali università, ricordiamo lo scandalo che colpì l’università del Michigan, ai tempi dei Fab 5.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here