“GiveMe5”: Pleiss, money in the bank per il Laboral Kutxa

0
Tibor Pleiss ( Fonte: zonadostres.com)

Due americani, un canadese, un tedesco ed uno sloveno: queste le nazionalità dei cinque protagonisti della nostra rubrica settimanale “GiveMe5”. Ma, scopriamo spot per spot, gli atleti selezionati:

PlaymakerKENNY HAYES ( Maccabi Ashdod), ottima prestazione per il playmaker ex Galil Gilboa che ne imbuca 21 nella sparatoria contro l’Ironi Nes Ziona, tuttavia insufficiente per evitare la debacle interna dei suoi. Ottime percentualii dal campo ( 6/11 da 2 e 1/1 da 3), prova arricchita anche da 6 rimbalzi ed 8 assist, per un rotondo trentello di valutazione finale.

GuardiaGREGORY ALEXANDER RENFROE ( Enisey Krasnojarsk) che non è un “2”, siamo tutti d’accordo, ma che in passato ha dimostrato di sapersi ( ed anche piuttosto egregiamente) destreggiare nel ruolo. Visto in Italia un paio d’anni fa con la canotta di Brindisi, lo ritroviamo in Russia, tra le fila dell’Enisey Krasnojarsk, assieme all’ex Sutor Montegranaro Christian Burns e all’ex Malaga e Barcellona Kosta Perovic. Prestazione super per il mancino uscito da Belmont a Tallinn, contro il Kalev, che parla di 31 punti ( con un candido 4/4 da 3 ), 7 rimbalzi e 6 assist, per un ottimo 31 di valutazione finale.

Ala Piccola – JACOB DOERKSEN ( Vechta), fondamentale per i sassoni di coach Elzie, che grazie ai suoi 30 punti ( con un ottimo 12/14 da 2), affondano Bayreuth, conquistando due punti platinati, che valgono il terzo sorriso stagionale in Bundesliga. Prestazione arricchita anche da 4 rimbalzi e 2 assist per questa “alona” canadese, alla seconda esperienza in Germania dopo la stagione appena conclusa con la maglia di Hannover.

Ala Grande BOSTJAN NACHBAR ( FC Barcelona), devastante nell’ultimo turno di Eurolega, nel quale i catalani di coach Xavi Pascual, tra le mura amiche del Palau Blaugrana, hanno imposto il primo stop nella manifestazione continentale alla corazzata Fenerbahce del santone Obradovic. Prestazione da 23 punti e 9 rimbalzi per il lungo sloveno, con Kleiza che non ci ha neanche provato, frastornato da cotanta virtù e potenza tecnica. Occhio, se prende fiducia nei propri ( notevoli) mezzi tecnici ed aumenta i giri del proprio motore, con il compagno di merende Tomic può costituire una coppia potenzialmente inarrestabile, complementare come poche, in grado di mettere in difficoltà qualsiasi front-line del panorama europeo.

Centro – TIBOR PLEISS ( Laboral Kutxa Vitoria), MVP di giornata in Liga Endesa, grazie alla straordinaria prova offerta contro Murcia (28 punti+ 0 rimbalzi) e i suoi “bad boys” a guardia delle plance ( Lima, Antelo, Tillie, Ben Romdhane, quartetto ostico che metterà in difficoltà parecchie formazioni iberiche), che tuttavia hanno dovuto alzare bandiera bianca contro il giovane centro teutonico di coach Scariolo. Da quando è arrivato a Vitoria, Tibor ha mostrato enormi miglioramenti e quest’anno, assieme a Nocioni e San Emeterio, in attesa del miglior Hamilton, costituisce un perno fondamentale della formazione basca. Scola, Splitter, Teletovic, Lampe, scommettiamo che la pesca fortunata non è ancora finita nel Pais Vasco??!!