In-Basket/57 – Milano forza 11, riflettori su Langford…e sulla difesa

0

Al PalaBigi di Reggio Emilia l’Olimpia Milano ha vinto l’11esima gara consecutiva di campionato, ma per come ha ottenuto il successo in Emilia, è evidente che da gennaio qualcosa è cambiato. Oltre l’arrivo di Hackett, c’è una maggiore attenzione difensiva conseguenza di un applicazione meticolosa del concetto di difesa di squadra; aggiungendoci poi l’esplosione del talento di Langford, allora troviamo i motivi delle vittorie tra Campionato ed Eurolega. Perché Langford non è soltanto Keith, ma anche l’ “indotto” che ne comporta, ovvero i punti dei compagni favoriti dalle attenzioni che l’americano sa calamitare. Dalla gara di Reggio abbiamo estrapolato alcune situazioni che ci fanno captare quei punti di forza evidenziati in precedenza. E poi in attacco ci pensa lui…… Ma Langford non crea punti solo per sé stesso, infatti la sua pericolosità induce le difese a concentrarsi su di lui lasciando liberi i suoi compagni…. Nel corso del match la GrissinBon ha provato a mettere in difficoltà i milanesi abbassando il quintetto e  inserendo Cinciarini, Bell, Kaukenas con White da numero 4, ma l’Olimpia dopo qualche minuto di difficoltà ha registrato la difesa tornando a comandare la partita: questo è segno di maturità, di una convinzione che continua a crescere fra le “scarpette rosse”, pronti a giocarsela contro tutti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here