In-Basket/61 – Sassari, la terra dei Diener

0

Bella partita a Sassari nell’ultimo turno di A. L’Acea parte bene segnando con alte percentuali, grazie anche alla buona circolazione di palla, ma i padroni di casa piano piano tornano a macinare il loro gioco fino a quando i Diener (soprattutto un sontuoso Drake) decidono di spezzare in due la gara. Sul finire del secondo quarto Sassari prende per la prima volta il comando della gara e dà una prima spallata alla gara con un canestro che esalta le capacità di spazarsi dei propri giocatori. Roma con la forza riesce a rientrare fino al -8 e dopo un TO si schiera con una difesa a zona 3-2, ma Drake Diener è caldissimo econ una tripla spezza nuovamente le speranze di recupero degli ospiti.   Drake Diener ha praticamente dominato la gara con un incredibile 6/7 da 3 punti, ma non solo. Grazie anche ai suoi 3 assist e le 2 palle rubate, Sassari ancora una volta in casa grazie al ritmo forsennato e alle percentuali dalla lunga distanza (48% nella gara) ha ottenuto una vittoria importante nonostante l’iniziale forcing ospite. Nella lettura della sconfitta dell’Acea ci sono note positive: su tutto  l’esordio a dir poco convincente di Kanacevic, che ha mostrato lampi di gioco a 360° sbagliando un solo tiro dal campo e recuperando 6 rimbalzi, il giovane americano classe ’91 ha segnato in 1c1 dal post basso, attaccando il canestro partendo dalla linea dei 3 punti, realizzando due triple sugli scarichi e conducendo una transizione da rimbalzo difensivo…insomma se come dice il detto “il buongiorno si vede dal mattino”, Roma avrà un arma interessante per i PO. Nelle note negative possibile non segnalare Quinton Hosley che rimasto (a parer mio ingiustificatamente) 34 minuti collezionando uno 0/7 da 3 punti e 7 palle perse che nel 3o quarto hanno dato il via alla fuga della Dinamo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here