MVP Serie A 2020-21,11ª giornata: D’Angelo Harrison

MVP Serie A 2020-21: D’Angelo Harrison chiude con un 34 di valutazione il big match domenicale, vinto dalla sua Happy Casa Brindisi contro la corazzata AX Armani Exchange Milano. Per Harrison 20 punti, 8 rimbalzi, 5 assist. Per Brindisi, invece, 9° successo di fila e primato in classifica.

di Marco Arcari

Il primo back-to-back, a livello di riconoscimento individuale, pare non si scordi mai. Il nostro MVP dell’11° turno della Serie A 2020-21 è D’Angelo Harrison. Il big match del Mediolanum Forum di Assago tra la sua Happy Casa Brindisi e l’AX Armani Exchange Milano l’ha infatti visto fondamentale, ma non unico, protagonista. Grazie al colpaccio in trasferta (82-88, qui il tabellino completo), la squadra di coach Frank Vitucci ha agganciato l’Olimpia a quota 9 successi e 1 solo k.o. La Stella del Sud è però capolista, grazie, ovviamente, all’unico scontro diretto, a favore.

Per Harrison si tratta del 2° riconoscimento di MVP della Serie A in questa nostra rubrica, essendo già stato “premiato” in occasione della 4ª giornata. A differenza di quanto avvenuto contro la De’Longhi Treviso, stavolta Harrison è stato più discontinuo al tiro (2/7 da 3, peraltro triple da distanza siderale), ma decisamente più performante in tutti gli altri aspetti del gioco. Anzitutto, una capacità sistematica e continua di conquistarsi viaggi in lunetta (12/13 ai liberi) nei momenti più tirati della gara. In seconda battuta, un grandissimo lavoro a rimbalzo (8, tutti difensivi, certo, ma andiamo a riguardare in che modo li ha conquistati). Infine, la solita certezza a livello di produzione offensiva (20), seppur maturata in un modo diverso rispetto a quelli cui ci aveva abituati finora.

Stavolta Harrison ha poi lasciato il palcoscenico ai compagni, in una gara combattuta fin dal primo possesso e in equilibrio costante, spezzato solo dalla triplona di Derek Willis per l’82-86 a 1′ dalla sirena. Il fenomeno dell’Alaska ha così smazzato 5 assist (3 nell’ultimo quarto) e messo in ritmo soprattutto lo stesso Willis, dimostrandosi anche sublime rifinitore aggiunto. Per Harrison un tabellino completo: 20 punti (5ª gara con almeno un ventello), 8 rimbalzi, 5 assist, 11 falli subiti (nuovo primato stagionale in LBA) e 14 di plus/minus.

L’Happy Casa Brindisi si gode il 9° successo consecutivo (10° se consideriamo anche quello con la ritirata Virtus Roma), striscia più ampia nella storia del club pugliese, che certifica il grandissimo lavoro di coach Vitucci. Uno degli allenatori più sottovalutati dell’intero panorama cestistico, non solo italiano. Ma anche un tecnico capace di inserire alla perfezione lo strapotere cestistico di Harrison in un collettivo che compendia alla perfezione qualità del gioco a risultati. Numeri alla mano, Brindisi è l’autentica rivelazione di questa LBA 2020-21. Sempre che di rivelazione si possa scrivere, considerando quanti dividendi abbia già pagato il gran lavoro di un’ottima società.

Come la rubrica della scorsa stagione, anche questa vedrà una maggiore soggettività nella scelta del miglior giocatore di ogni singolo turno di campionato. Sarebbe altrimenti puro esercizio di copiatura quello di scegliere l’MVP di Serie A semplicemente in base alla graduatoria della valutazione di giornata. Desideriamo pertanto scegliere soggettivamente, ovviamente motivando nei dettagli la preferenza, in base a diversi fattori. 1) Difficoltà dell’impegno anche in base a valore e cammino della squadra avversaria. 2) Continuità di rendimento del giocatore scelto nel corso della singola gara. 3) Analisi, non costante, dei cosiddetti “intangibles”.

Per vedere gli MVP di ogni turno della Serie A 2020-21, cliccate qui.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy