MVP Serie A 2020-21, 14ª giornata: Stefano Tonut

0
Foto Sergio Mazza / Ciamillo-Castoria

Oltre 4 anni. Tanto è servito a uno dei migliori giocatori italiani per riscrivere il proprio record personale di punti in una sfida di Serie A. Trattasi di Stefano Tonut, il quale si aggiudica il nostro MVP del 14° turno della Serie A 2020-21. Nel successo dell’Umana Reyer Venezia contro la De’ Longhi Treviso Basket (88-86, qui il tabellino completo), Tonut è stato assoluto protagonista. Innanzitutto, ha migliorato il proprio career-high per punti realizzati (27), superando i 26 segnati nel successo del 2 ottobre 2016, contro l’allora Red October Cantù. In seconda battuta, Tonut ha pareggiato anche quello per assist, smazzandone ben 7 per i compagni. Ci era già riuscito 2 stagioni fa, nella vittoria casalinga contro la Vanoli Basket Cremona (14° turno), ma anche nel k.o. a Brindisi (25°).

Analizzando più nel dettaglio la partita contro Treviso, Tonut ha impressionato soprattutto nel 1° tempo, specie in un 1° quarto da 13 punti e 3 assist. Si potrebbe così teorizzare la mancanza di continuità di rendimento, uno dei fattori che abbiamo sempre considerato nell’assegnazione del nostro MVP per ogni giornata di Serie A. Così non è però, dal momento che Tonut è risultato fondamentale anche nel concitato finale. L’assist per il layup di Gasper Vidmar (80-82 a meno di 2′ dalla sirena), ma anche il canestro da 2 nel possesso orogranata successivo (81-84). A testimonianza delle qualità di un giocatore che sa prendersi responsabilità, anche e soprattutto, quando la palla scotta.

Quanto alla difficoltà dell’impegno, la sfida contro la squadra di coach Menetti era una sorta di ultima chiamata per la Reyer. In ottica Final Eight di Coppa Italia, un passo falso al Palaverde avrebbe infatti forse vanificato la grande rimonta orogranata. I 3 successi nelle ultime 4 gare, sistemano la situazione di classifica, rimediando al filotto di 4 k.o. consecutivi (tra novembre e dicembre). Una striscia negativa figlia – e tanto – dei problemi causati dal COVID-19, tra assenze forzate e condizioni fisiche smarrite improvvisamente. Il posticipo del 10 gennaio contro la UNAHOTELS Reggio Emilia rappresenta così l’ultimo ostacolo. Con un successo, Venezia si garantirebbe quanto meno il 5° posto, ma potrebbe anche ambire al 4° in caso di k.o. del Banco di Sardegna contro l’Acqua S. Bernardo Cantù. Un k.o. potrebbe invece riaprire il discorso qualificazione, ma in senso negativo.

Come la rubrica della scorsa stagione, anche questa vedrà una maggiore soggettività nella scelta del miglior giocatore di ogni singolo turno di campionato. Sarebbe altrimenti puro esercizio di copiatura quello di scegliere l’MVP di Serie A semplicemente in base alla graduatoria della valutazione di giornata. Desideriamo pertanto scegliere soggettivamente, ovviamente motivando nei dettagli la preferenza, in base a diversi fattori. 1) Difficoltà dell’impegno anche in base a valore e cammino della squadra avversaria. 2) Continuità di rendimento del giocatore scelto nel corso della singola gara. 3) Analisi, non costante, dei cosiddetti “intangibles”.

Per vedere gli MVP di ogni turno della Serie A 2020-21, cliccate qui.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here