Numeri da…DNA!, I numeri dele top-three – La rubrica del martedì

0

Signori miei ben ritrovati nella rubrica che ogni settimana vi ammorba con i numeri della DNA. Ovviamente si scherza, perché so io per primo che agli appassionati di basket i numeri interessano. Eccome. Io ricordo alcuni pomeriggi nei quali la matematica che studiavo era quella delle statistiche di tutti i campionati possibili. Poi col tempo ho imparato a conoscere meglio il mondo legato alla “statistica pura” della pallacanestro, riuscendo anche a distaccarmi e ad analizzare meglio quello che voleva dirmi.

Per quel che ne sanno i maya, questa dovrebbe essere stata l’ultima giornata di DNA. Quindi io colgo l’occasione per salutarvi tutti. Ho prenotato un bed and breakfast a Cisternino (dove si vocifera non accadrà nulla) e i numeri dopo il 21 dicembre conteranno ben poco. Quindi, anziché leggere il mio articolo, pensate a salvarvi.

A parte gli scherzi ho trovato interessante analizzare alcune statistiche delle prime tre squadre in classifica e cioè Torino, Matera e Agrigento (ha vinto lo scontro diretto con Castelletto).

Torino sta dimostrando da inizio stagione di avere tutte le carte in regola per dominare. Attualmente ha 22 punti in graduatoria frutto di 11 vittorie e 2 sconfitte. La squadra di coach Pillastrini tira con il 40% da tre punti e con il 55% in area e ha il suo miglior realizzatore in Jakub Wojciechowski con 213 punti. L’italo-polacco è anche il miglior rimbalzista della squadra con 117 carambole. L’assistman piemontese è attualmente Claudio Tommasini con 25 carambole.

Importante anche il dato relativo all’OER di squadra. Torino per il momento ha giocato 1079,5 possessi segnando in totale 1021 punti per un indice di efficienza offensiva di 0.945.

Matera sta giocando una stagione fantastica. Squadra nuova e rinforzata, nuovo tecnico e risultati che la proiettano al secondo posto in classifica con 20 punti in 14 gare (una in più di Torino).

La squadra di coach Benedetto gira con il 49% da due punti e il 38% dall’arco maggiore e ha il suo top-scorer in Massimo Rezzano con 192 punti. Il rimbalzista dei lucani è l’under Antonio Iannuzzi con 98 mentre a servire palloni ai compagni ci pensa l’esperto Cantone con 39 assistenze. L’OER è di 0.922 considerando i 991 punti segnati al cospetto di 1074 possessi giocati.

Agrigento segue in classifica con 18 punti frutto di 9 vittorie e 5 perse. Al ritorno in DNA i siciliano non potevano partire meglio. La squadra di Franco Ciani tira in area con il 52% mentre dai 6.75 solo con il 31%. Il buon Michele Giovanatto è il miglior rimbalzista con 63 punti mentre a segnare ci pensa Vincenzino Di Viccaro con 150 punti messi a referto. L’assistman del roster è attualmente Daniele Demartini con 31 assistenze totali.

Agrigento è terza anche nella classifica OER rispetto alle due formazioni precedenti. I sicialiani hanno infatti un indice di efficienza di 0.86 avendo segnato 999 punti e giocato 1161 possessi.

Allora non mi resta che salutarvi. Speriamo sia un arrivederci. Io intanto a Cisternino ho confermato la mia presenza. Se volete seguirmi Davide Uccella sarà bel lieto di fornirvi il mio numero di telefono. Vi chiedo di chiamarmi cortesemente solo ad ore pasti. Un saluto! (si scherza, eh!)