Punto e Virgola – Il basket tra politica e tecnica/12 – Sandro Gamba docet…

0

Ho conosciuto ed incontrato tante volte coach Gamba, ma nell’anno 1989 a Settembre in occasione dell’ALTA Specializzazione organizzata dalla FIP a Madonna di Campiglio, lui nel suo intervento disse tante cose interessantissime. Cerchero’ di ricordarne alcune prese testualmente dal libro stampato e distribuito dalla Federazione, e sono certo che saranno utili a me stesso e agli altri colleghi.

A) Il motivo del successo di un allenatore non è nelle super strategie, ma è nella abilita’ di Insegnare  le basi  della pallacanestro ai giocatori.

B) L’allenare è una scienza inesatta, nessuno è riuscito a codificarla, percio’  sbagliare è normale, non esistono coach che non sbagliano mai.

C) L’allenatore che non ha una precisa Filosofia, è come una pianta che si piega   dalla parte dove soffia il vento.

D) I colleghi che dopo aver perso una partita ascoltano gli amici, i giornalisti ed  i tifosi che dicono “Sarebbe meglio che tu avessi giocato in altro modo” e si fanno convincere, commettono il piu’ grande errore che un coach possa fare.

E) Un’abitudine cattivissima, soprattutto da parte degli allenatori piu’ giovani, quelli con meno esperienza, è quella di copiare lo stile di gioco di altri senza riflettere che si puo’ prendere qualcosa dagli altri, ma va adattata ai nostri  ai nostri giocatori.

F) Un allenatore professionista deve cercare di selezionare gli atleti giusti per la  propria pallacanestro. Spesso si guarda al NOME o si ascolta la presentazione dei procuratori, ma il NOME non fa canestro se non va bene per me.

G) Una regola importante è quella di assumersi le proprie responsabilita’ ed in caso di errori non cercare scuse che non stanno in piedi; a volte ammettere di aver sbagliato puo’ portare a una attenzione maggiore in futuro.

LA CONCLUSIONE…..Senza atleti di Talento NON si VINCE in Nessun SPORT.  Il Campione è: Talento Naturale+Desiderio+Entusiasmo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here