Referee Inside: Vujacic…1, 2, 3 falli!

Strano fatto accaduto domenica tra Cremona e Torino.

di La Redazione

Analizziamo una situazione curiosa accaduta nella gara Vanoli Cremona – Fiat Torino: Aleksander Vujacic, fino a quel momento con zero  falli a referto, viene sanzionato con tre falli in rapida successione ed espulso per somma di falli antisportivi/tecnici. Martin in palleggio penetra all’altezza della linea di tiro libero, Vujacic lo contatta fallosamente appoggiando una mano sulla spalla sinistra di Martin. L’arbitro centro fischia fallo mentre Martin prosegue verso il canestro. Più o meno davanti al semicerchio, Vujacic afferra con la mano destra l’avambraccio destro di Martin per impedire l’eventuale (inutile) tiro a canestro! Il primo contatto falloso era chiaramente sul palleggio. L’arbitro guida sanziona Vujacic con un secondo fallo: correttamente valutato antisportivo. Vujacic protesta e prende fallo tecnico ed è conseguentemente espulso, senza nessuna sanzione aggiuntiva, per aver commesso 1 fallo antisportivo e 1 fallo tecnico.

Il gioco riprende correttamente con: 2 tiri liberi per Martin (fallo subito in palleggio – Torino in bonus) – altri 2 tiri liberi per Martin (fallo antisportivo subito) – più 1 tiro libero per Martin (fallo tecnico, ma avrebbe potuto tirare anche un altro giocatore di Cremona) – rimessa a cavallo della linea centrale per Cremona.

Spiegazione: 

Il secondo contatto falloso avviene a palla morta e cronometro fermo: un giocatore non può intervenire su un avversario quando il gioco è stato interrotto, questo contatto falloso non può che essere “antisportivo” secondo il regolamento. Nessuno può sapere se il gesto di Vujacic sia stato consapevole o istintivo, se abbia pensato al fatto che un eventuale canestro sarebbe stato comunque annullato visto che Martin sul primo contatto falloso non era in atto di tiro! Certamente vista la dinamica Martin poteva anche infortunarsi: i giocatori devono sapere che con un intervento simile incorrono in questo tipo di penalità. Curioso il gesto di alcuni giocatori che chiedono l’instant replay agli arbitri, nonostante questa possibilità per questo tipo di situazioni attualmente non è prevista dal protocollo FIBA. Da notare la pronta reazione di coach Sacchetti che ha fisicamente fermato Martin prima che potesse scoppiare una rissa o una situazione difficile da gestire. 

 

Seguite gli amici di WeRef sul loro sito o sulla pagina Facebook!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy