Serie A2 Old Wild West – Il quintetto ideale della decima giornata

Andiamo a scoprire i protagonisti del week-end sui parquet di Serie A2 Old Wild West.

di Federico Di Domenico

Playmaker: JACOPO GIACHETTI
Forlì supera Verona 83-69 centrando il secondo successo consecutivo e frena la corsa della capolista. Protagonista assoluto l’uomo con più esperienza nel match, Jacopo Giachetti. L’esterno classe ’83 mette a referto 24 punti, 2 rimbalzi, 2 assist e 2 recuperi in 24 minuti sul parquet, tirando con percentuali strabilianti: 5/9 dall’area, 4/5 da tre punti e 4/4 dalla lunetta.

Guardia: J.J. FRAZIER
Scafati fa il colpaccio e sbanca il parquet di Casale Monferrato con il punteggio di 64-72 ottenendo la terza vittoria nelle ultime quattro gare, che gli permette di mettere due vittorie di distanza rispetto al terzetto all’ultimo posto. Mvp l’ex Rieti Frazier, che in 35 minuti di gioco colleziona 28 punti, 6 rimbalzi e 7 assist ai quali aggiunge 3 palle rubate e 6 falli subiti, per una valutazione complessiva di 37.

Ala piccola: MARCO SANTIANGELI
Piacenza supera 87-67 Roseto tra le mura amiche senza troppi problemi. Grande prova di Santiangeli che in 35 minuti in campo va a referto con 27 punti, 6 rimbalzi, 5 assist e 7 falli subiti, per un 35 totale di valutazione. Vittoria preziosissima per Piacenza che approfitta dello scivolone di Verona e si porta ad una sola vittoria dal terzetto in testa.

Ala grande: KENNY LAWSON 
Mantova batte Udine 86-83 e si porta in testa alla classifica insieme a Verona e Ferrara. Migliore in campo senza ombra di dubbio il lungo Statunitense ex Virtus Bologna e Forlì Kenny Lawson. Si dimostra un valore assoluto per la categoria mettendo a referto una doppia doppia da 31 punti e 13 rimbalzi (di cui 3 catturati in attacco) a cui aggiunge 3 assist. Lawson è letteralmente scatenato e tira con il 7/11 dall’area e con un mortifero 5/6 dalla lunga distanza, per una valutazione complessiva di 39 (season high).

Centro: BRANDON SHERROD
Seconda vittoria consecutiva e quinta nelle ultime sei giornate per Napoli, rinata con coach Sacripanti, che si impone con il punteggio di 69-64 su Tortona. Prestazione strepitosa di Brandon Sherrod che colleziona una doppia doppia 16 punti e 14 rimbalzi (4 le carambole catturate nella metà campo offensiva), a cui si aggiungono 3 assist e una stoppata per un totale di 32 di valutazione. Sherrod è un fattore determinante su entrambi i lati del campo e Tortona non può far nulla per contenerlo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy