Serie A2 Old Wild West – Il quintetto ideale della diciannovesima giornata

0

Playmaker: MATTEO PARRAVICINI
Impresa del fanalino di coda Bergamo che schianta Casale Monferrato vincendo di 36 punti (104-68). Prestazione memorabile per il giovane play classe ’01 Parravicini che in soli 18 minuti sul parquet mette a referto 22 punti con un clamoroso 6/6 dall’arco dei tre punti. Carreer high per Parravicini, protagonista di una serata da sogno, sia a livello personale che per la sua squadra.
Guardia: DOMINIQUE JOHNSON
Udine supera Capo D’Orlando e aggancia il gruppone al secondo posto a quota 18 punti. Il trascinatore è il solito Johnson, autore di una prova da 20 punti, 4 assist e 3 recuperi, a cui si aggiungono 5 falli subiti per una valutazione complessiva di 20.
Ala piccola: STEVE TAYLOR
Rieti esce sconfitta dal derby laziale con l’Eurobasket Roma, ma nonostante ciò è impossibile non citare nel quintetto ideale di giornata Steve Taylor. In una giornata un po’ opaca per gli esterni della serie A2 schieriamo Taylor da tre in un quintetto piuttosto fisico. Il lungo statunitense sfodera una prova da 34 punti, 8 rimbalzi, 2 recuperi e un assist, tirando con un mortifero 6/9 dalla lunga distanza. 36 di valutazione complessivo per Taylor, che comunque non riesce ad impedire la sconfitta dei suoi.
Ala grande: PAULIUS SOROKAS
Vittoria prestigiosa per Chieti, rinvigorita dalla cura Maffezzoli, che supera la capolista Forlì, costretta al secondo stop stagionale. MVP tra le fila teatine l’ex Sassari Paulius Sorokas, autore di una doppia doppia da 20 punti, 12 rimbalzi e 7 falli subiti. Ottime le percentuali dal campo per Sorokas che fa 4/5 dall’area e 3/4 dall’arco, per una valutazione finale di 32.
Centro: CHARLES THOMAS
Scafati si impone con autorevolezza su San Severo, centrando l’undicesima vittoria su quattordici match disputati. Il mattatore per i gialloblu è il solito Charles Thomas, che in soli 28 minuti in campo mette insieme 33 punti, 6 rimbalzi, 2 assist e 8 falli subiti, tirando con incredibili percentuali (8/9 da due, 3/4 da tre, 8/9 a cronometro fermo). 39 di valutazione per Thomas che conferma ancora una volta di saper essere dominante.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here