Serie A2 Old Wild West – Il quintetto ideale della settima giornata

Serie A2 Old Wild West – Il quintetto ideale della settima giornata

Andiamo a scoprire i protagonisti del week-end sui parquet di serie A2 Old Wild West.

di Federico Di Domenico

Playmaker: GHERARDO SABATINI
L’Urania Milano sbanca Orzinuovi in quello che poteva già essere definito un vero e proprio scontro salvezza. Il risultato finale è di 65-77 in favore degli ospiti, trascinati da un implacabile Gherardo Sabatini, autore di una tripla doppia da 19 punti, 10 rimbalzi, 11 assist e 5 palle recuperate per un totale di 42 di valutazione. Sabatini tira con un ottimo 3/6 sia da due punti che dall’arco, domina il match e si merita la palma di Mvp.

Guardia: GIDDY POTTS
Ravenna supera Udine 73-65 e si conferma in testa alla classifica in coabitazione con Verona e Ferrara. Il migliore in campo è la guardia Statunitense Giddy Potts, che mette a referto 27 punti e 9 assist in 36 minuti sul parquet, tirando con un impressionante 63% dalla lunga distanza. Potts si conferma trascinatore di una Ravenna che continua a stupire.

Ala piccola: ALBANO CHIARASTELLA
Agrigento supera con un nettissimo 91-71 Latina raggiungendo i Pontini a quota 8 in classifica. Da premiare la solida prestazione di Chiarastella, che pur mettendo pochi punti a referto (5 punti tirando con l’1/1 dall’arco e il 2/2 dalla lunetta) da un grande contributo nella vittoria dei suoi mettendo a referto 5 assist, 6 rimbalzi e 5 palle recuperate. Decisivo nella metà campo difensiva e abilissimo a mettere in ritmo i compagni.

Ala grande: KRUIZE PINKINS
Torino batte 84-80 Bergamo guidata da una grande prestazione di un ottimo Kruize Pinkins. L’ala ex Casale mette a referto 29 punti a cui aggiunge 9 rimbalzi (di cui ben 4 catturati in attacco), un assist e una palla recuperata, per un totale di 36 di valutazione. Particolarmente ispirato nella metà campo offensiva, Pinkins tira con il 6/8 da due punti, il 3/7 dalla linea dei 6.75m e un ottimo 8/9 dalla lunetta.

Centro: ANTHONY MORSE
Imola vince con il punteggio di 84-94 sul parquet della matricola Caserta. Il migliore in campo tra i biancorossi è senza ombra di dubbio il centro ex Mantova Anthony Morse, che sfodera una prestazione da 26 punti, 14 rimbalzi, 7 falli subiti, 3 palle recuperate, 2 stoppate e 2 assist, che gli permettono di chiudere con un mostruoso 40 di valutazione (season high).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy