Serie A2 Old Wild West – Il quintetto ideale della ventunesima giornata

Andiamo a scoprire i protagonisti dell’ultimo turno di serie A2 Old Wild West.

di Federico Di Domenico

Playmaker: FOLARIN CAMPBELL
Colpaccio di Ferrara che supera 105-91 Imola tra le mura amiche e abbandona l’ultimo posto che divideva con Cento, raggiungendo il numeroso gruppo a quota 14 in piena lotta salvezza. Mvp senza dubbio Folarin Campbell. Il playmaker Statunitense mette a referto 20 punti, 6 assist,2 rimbalzi e un recupero in 38 minuti sul parquet, affermando ancora una volta la sua leadership nonostante le poche settimane trascorse con la squadra. Senza dubbio un valore aggiunto nela corsa per la salvezza diretta.

Guardia: ROBERTO RULLO
Anche Cagliari ottiene due punti fondamentali nella corsa alla savezza del girone est, e lo fa vincendo 81-82 lo scontro direttosul parquet di Cento. Tra le fila dei Sardi emerge l’esterno Roberto Rullo, che chiude il match con 27 punti, 6 rimbalzi, due assist e un recupero. Da segnalare la grande prova di Rullo al tiro dall’arco, la guardia rosso blu mette a segno ben 7 delle 11 triple tentate.

Ala piccola: JORDAN PARKS
Capo D’Orlando sbanca con il punteggio di 77-82 il parquet di Bergamo agganciando proprio i Lombardi al terzo posto in classifica a quota 26 punti. Vittoria importantissima ottenuta grazie a uno Jordan Parks formato Mvp, capace di chiudere mettendo a referto 23 punti, 7 rimbalzi, una stoppata, un assist e una palla rubata, tirandotra l’altro con un ottimo 4/7 dalla lunga distanza. Parks da un contributo decisivo sia nella metà campo offensiva che in quella difensiva guidando i suoi alla conquista del terzo posto.

Ala Grande: STEFAN NIKOLIC

Vittoria importante in ottica dei piazzamenti play-off anche per Udine, che supera 76-64 l’Assigeco Piacenza consolidando il quarto posto soltiario ad Est. Un po’a sorpresa il vero protagonista nella vittoria dei Friulani è Stefan Nikolic, autore di una prova da 23 punti, 6 rimbalzi e 4 assist, per un totale di 28 di valutazione. Senza dubbio miglior prova stagionale per Nikolic che solo la scorsa settimana era andato in doppia cifra per la prima volta mettendo areferto 11 punti nella vittoria su Ravenna.

Centro: HENRY SIMS
La Virtus Roma consolida il primato grazie alla quinta vittoria consecutiva ottenuta sbancando l’ostico campo di Casale Monferrato. Prova strepitosa del solito Henry Sims, che in 35 minuti sul campo riesce a mettere a referto una doppia doppia da 26 punti, 15 rimbalzi (di cui 3 offensivi), 3 assist, 2 stoppate e una palla rubata, tirando con il 50% dal campo e il 100% dalla lunetta. 41 di valutazione per Sims che per l’ennesima volta si dimostra un giocatore capace davvero di fare la differenza in questa categoria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy