Serie B Old Wild West – Gli MVP della dodicesima giornata: gironi C&D

0

Girone C1: MAURO PINTON (VEGA MESTRE)
Vittoria preziosissima per Mestre che nello scontro salvezza ha la meglio sulla Guerriero Padova, aumentando a 4 punti il divario sugli euganei, fanalino di coda del girone. Nella vittoria di Mestre spicca la prestazione di un ottimo Pinton, autore di 23 punti, 6 assist, 6 palle recuperate e 2 rimbalzi. Ottima la percentuale al tiro per Pinton, che piazza 6 triple delle 9 tentate. Season high per l’esperto play, al rientro dopo l’assenza nella sconfitta contro Cividale.
Girone C2: GIANLUCA DI CARMINE (GLOBO GIULIANOVA)
Giulianova è la sorpresa del girone C2, supera Roseto nel derby tra le mura amiche e si porta a quota 12 punti in classifica, con uno score di 6 vittorie e 6 sconfitte nelle prime 12 giornate. A trascinare i giallorossi alla conquista dei due punti è capitan Di Carmine, che in 38 minuti sul parquet mette a referto una doppia doppia da 10 punti e 15 rimbalzi, a cui aggiunge 3 assist, 3 palle rubate e una stoppata. Impatto devastante su entrambi i lati del campo per Di Carmine, che mette tutta la sua esperienza a disposizione dei giovani compagni, guidandoli alla vittoria contro la più quotata Roseto.
Girone D1: NICOLA SAVOLDELLI (VIRTUS POZZUOLI)
Impresa di Pozzuoli che supera la vicecapolista Salerno, ottenendo una vittoria molto preziosa in ottica salvezza e raggiungendo quota 8 punti. MVP per la Virtus il regista Nicola Savoldelli, autore fino a qui di un’ottima stagione a livello personale. Savoldelli chiude con una doppia doppia da 17 punti e 11 assist, ai quali si aggiungono 5 carambole catturate e 2 palle rubate. Savoldelli riesce a trovare la via del canestro e a mettere in ritmo i propri compagni con continuità nel corso del match, risultando determinante ai fini del risultato finale.
Girone D2: NICCOLO’ PETRUCCI (FRATA NARDO’)
Prova di forza della Frata Nardò, che si impone con autorità sull’ostico campo di Ruvo, approfittando della sconfitta di Bisceglie e agganciando proprio i Lions al secondo posto a quota 16 punti. A prendere per mano i salentini, trascinandoli al successo, ci pensa Niccolò Petrucci. L’esperto esterno ex Fabriano, in soli 28 minuti sul parquet, mette a segno ben 35 punti, chiudendo con un eloquente 31 di valutazione. Impressionante il dato riguardante il tiro dalla lunga distanza, Petrucci tenta 9 triple trovando il fondo della retina in 7 occasioni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here