A2Nord: è spettacolo al Taliercio! San Martino resiste fino all’overtime, poi la Reyer strappa i due punti

0

Reyer.itUmana Reyer – Fila San Martino Di Lupari 79-70 D.T.S. (Parziali: 22-15; 35-32; 50-47; 65-65)

Umana Reyer: Melchiori 17, Carangelo, Pertile 11, Botteghi 2, Scaramuzza 7, Formica 2, Meneghel, Vian 6, Mandache 31, Penna 3. All. Liberalotto

Fila S.Martino: Costacurta ne, Pegoraro 19, Granzotto, Cattapan 7, Stoppa 5, Aleotti 8, Sandri 16, Jagodic 13, Morao ne, Sbrissa 2. All. Abignente

Di fronte a oltre mille spettatori l’Umana Reyer si aggiudica all’overtime il big match di A2 femminile che puó valere oro nella corsa alla promozione. Alle orogranata va il merito di non farsi vincere dall’emozione nonostante San Martino metta in difficoltà in ogni modo l’Umana Reyer. Le ragazze di coach Liberalotto si aggiudicano così con merito la gara sotto lo sguardo di tutta la prima squadra maschile dell’Umana Reyer seduta in prima fila.

Avvio scoppiettante su ambo i fronti (6-6 dopo 3′) e gran tifo sugli spalti da parte di entrambe le tifoserie. A metà del primo quarto San Martino piazza il break del +5 (8-13). L’Umana però recupera nel giro di 1’30” e ribalta con Scaramuzza (15-13). Melchiori firma il +4 e Penna il canestro e libero del 22-15 sul quale finisce il primo quarto.

Trascinata da Scaramuzza l’Umana prova a conservare il vantaggio in avvio di seconda frazione. Arriva anche il primo canestro al Taliercio di Alessandra Formica, al debutto quest’anno dopo l’infortunio (26-19) e subito preziosa sotto le plance. Il tiro da fuori non premia le orogranata e San Martino accorcia (26-23 al 15′). L’intensità difensiva delle ospiti limita l’attacco orogranata e il divario diventa minimo con il canestro della ex Pegoraro (28-27). E’ Mandache a sbloccare il tiro da fuori delle orogranata (31-27) e si va all’intervallo sul punteggio di 35-32.

All’inizio del terzo quarto l’Umana torna a +7 con i canestri in contropiede di Melchiori e Mandache che capitalizzano il gran lavoro difensivo di squadra (41-34). Ancora Mandache realizza il +11 (45-34 a 13’30”). E San Martino chiama time out. Al 25′ arriva il tecnico e l’espulsione per il coach ospite per proteste. Mandache fa 4 su 4 dalla lunetta e l’Umana tocca il +12 (49-34). Ma San Martino reagisce e trova subito la tripla con Jagovic e poi il canestro del -7. E’ Pegoraro a trascinare le ospiti (49-44). Il canestro e libero di una scatenata Pegoraro valgono il 50-47 sul quale finisce il terzo quarto.

L’ultimo quarto si apre con il canestro del -1 ospite e con i liberi di Sbrissa che ribaltano la situazione. Le orogranata perdono banalmente la palla e coach Liberalotto chiama time out per provare a spezzare la tensione. San Martino va sul +4 a 6’20” dal termine. Melchiori risponde con la bomba e Mandache ribalta (61-60). E’ un botta e risposta continuo. La palla pesa come un macigno. L’umana arriva sul +2 agli ultimi 33″. Le orogranata non vanno al tiro e con 8″ da giocare Pegoraro trova a 2″ dal termine i liberi del pareggio. Il tiro delle orogranata si infrange sul ferro e si al tempo supplementare.

Anche l’overtime é vibrante. Un botta e risposta continuo. A 2’18” dalla fine l’Umana tocca il +4. Poi é Mandache a realizzare il +6. Il canestro e fallo subito da Pertile per il 77-68 a 1’28” dalla fine sa di liberazione e fa schizzare in piedi il pubblico del Taliercio.