Defensor beffata nei minuti finali

0

Defensor Viterbo – RomaSistemi So.Se.Pharm Pomezia – 56 – 61

Defensor: Narcisi ne, Scoscia 3 (1/1), Boi 10 (3/11,1/2), Yordanova 15 (5/11,1/2), Badini ne, Romagnoli 4 (2/5), Richter 7 (3/8), Serafini 3 (0/1 da due), Scimitani 14 (6/13), Spirito (0/6 da due). All: Scaramuccia
Pomezia: Milani ne, Perseu 9 (3/8,1/3), Fantauzzi 2 (1/5,0/1), Georgieva 15 (1/6,1/5), Fanella (0/1 da due), Gelfusa 15 (4/7,1/1), Scibelli 8 (3/4,0/2), Orlandi ne, Ceccarelli 6 (3/3), Milazzo 6 (3/5). All: Diotallevi
Arbitri: Poli di Pistoia e Rossetti di Pisa
Note: Tiri liberi Defensor 10/21, Pomezia 16/23. Rimbalzi Defensor 46 (Scimitani 11), Pomezia 32 (Georgieva 10). Parziali 10’ (7-10), 20’ (26-24), 30’ (37-38). Nessuna giocatrice uscita per 5 falli.

Un finale in volata condanna alla sconfitta la Defensor nel derby casalingo contro Pomezia, primo match del girone di ritorno del campionato di serie A2 femminile. Il quintetto di Carlo Scaramuccia, reduce da una settimana piuttosto travagliata sotto il profilo fisico, inizia senza grande precisione al tiro l’incontro e deve inseguire le ospiti in un primo quarto caratterizzato da percentuali basse e poche giocate di qualità. Scimitani, ex di questa sfida, dimentica i problemi che l’avevano tenuta a riposo per diversi giorni e fa valere in area i suoi centimetri. Il secondo parziale sorride così alla Defensor che, dominando i rimbalzi, riesce a recuperare e a mettere la testa avanti al ritorno negli spogliatoi.

L’equilibrio prosegue anche nella seconda frazione, le viterbesi pagano troppi errori dalla lunetta sciupando buone occasioni mentre Pomezia, con Georgieva e soprattutto con capitan Gelfusa, non molla di un centimetro arrivando ai dieci minuti conclusivi con un punto di vantaggio. Il team di casa, alla ricerca di una vittoria fondamentale per la propria classifica, trova in Yordanova e nella solita Scimitani due riferimenti importanti ma non basta per far pendere l’ago della bilancia in proprio favore; a due minuti dalla sirena il risultato è sul 54-54 ma Viterbo sbaglia troppo e consegna i due punti nelle mani delle avversarie, rimandando l’appuntamento con la vittoria che manca ormai dalla trasferta di Firenze.

Nel prossimo turno la formazione gialloblù sarà impegnata sul difficile campo del CUS Chieti.